Mondo

"James Bond donna? Non può esserlo"

È in uscita nelle sale No Time to Die, il nuovo capitolo di 007, l’ultimo con protagonista l'attore Daniel Craig. Chi sarà il nuovo James Bond? "Non può essere una donna" spiega Craig in un'intervista

Daniel Craig: "James Bond donna? Non può esserlo"

Sta per uscire nelle sale cinematografiche No Time To Die, l’ultima pellicola con Daniel Craig nei panni di James Bond, lo 007 più famoso del mondo. E mentre si rincorrono voci e ipotesi su chi sostituirà Craig nella fortunata serie, l'attore dice la sua sull'ipotesi di un Bond al femminile nel prossimo futuro. Intervistato da Radio Times, l'attore britannico ha spiegato perché, a suo parere, questo ruolo non dovrebbe essere affidato a una donna. "La risposta è molto semplice", ha detto. "Ci dovrebbero semplicemente essere parti migliori per le donne e per gli attori di colore. Perché una donna dovrebbe interpretare James Bond quando dovrebbe esserci una parte altrettanto buona come James Bond, ma per una donna?". Per Daniel Craig ci vorrebbe una rivoluzione nell'industria del cinema, a cominciare dalla scrittura dei franchise e lo sviluppo di personaggi femminili al pari - o più forti - di James Bond. La pensa diversamente un altro celebre ex interprete del personaggio, Pierce Brosnan: "Abbiamo trascorso gli ultimi 40 anni, guardando uomini che lo hanno interpretato. Ragazzi, alzate i tacchi e metteteci una donna. Penso che sarebbe esilarante, eccitante".

Ecco chi potrebbe sostituire Daniel Craig in James Bond

La strada auspicata da Daniel Craig sarebbe sicuramente più genuina e meritevole rispetto all'ossessione politicamente corretta del mondo dello spettacolo e dell'intrattenimento di sostituire personaggi maschili e di pelle bianca con attori di colore o di sesso femminile, come sta accadendo negli ultimi anni, solo per apparire più "inclusivi" e woke. Perché mai e per quali ragioni artistiche James Bond dovrebbe essere una donna? Per accontentare i fanatici del politically correct? No, grazie. Le parole dell'attore britannico rappresentano altresì una boccata d'aria fresca in un clima di correttezza politica a dir poco asfissiante.

Come riporta La Stampa, attualmente in pole position per il ruolo dell’agente segreto ci sono Tom Hardy, che a breve rivedremo sul grande schermo nel kolossal Venom – La Furia di Carnage, ed Idris Elba, che tornerà a vestire i panni di Luther nel film Netflix, oltre a Regé-Jean Page, il Duca di Hastings di Bridgerton. Tom Hardy, in particolare, vanta un curriculum stellare, avendo recitato da protagonista in pellicole come Locke, Mad Max: Fury Road di George Miller e Venom, fra gli altri.

L'anteprima mondiale di No Time To Die con William e Kate

Presentazione in grande stile per No Time To Die. Come riporta Vanity Fair, all'anteprima mondiale a Londra del nuovo film della saga di James Bond ci saranno anche Carlo, Camilla, William e Kate Middleton. La première del film è in programma il prossimo 28 settembre a Londra, presso la Royal Albert Hall. Il film, la cui uscita è slittata più volte a causa dell'emergenza pandemica, arriverà finalmente nei cinema italiani il 30 settembre. Chissà se sarà l'ultima volta in cui vedremo un James Bond al maschile.

Commenti