addio alla Regina

"Deceduta per vecchiaia": spunta il certificato di morte della Regina

Sono state rese note l’ora esatta e le cause del decesso della regina Elisabetta, scomparsa lo scorso 8 settembre

"Deceduta per vecchiaia": spunta il certificato di morte della Regina

Negli ultimi tempi abbiamo visto la regina Elisabetta diventare ogni giorno più fragile, quasi rimpicciolire sotto il peso dell’età. Sua Maestà, pur riducendo gli impegni ufficiali allo stretto necessario, ha tenuto fede al suo dovere fino alla fine. Ora, a tre settimane dalla sua scomparsa, avvenuta l’8 settembre 2022, sono stati resi noti i particolari dell’atto finale della sua straordinaria esistenza.

Certificato occultato?

Il 29 settembre 2022 il National Records of Scotland ha diffuso il documento che attesta la morte della regina Elisabetta. Sua Maestà, come risulta dall’atto, è deceduta nel Castello di Balmoral alle 15:10 dell’8 settembre 2022 a causa della “vecchiaia”. Proprio come accaduto al principe Filippo. Non vi sarebbero, dunque, delle malattie che avrebbero portato o, comunque, accelerato la fine della monarca. Si tratterebbe semplicemente di una morte naturale, dovuta all’età avanzata.

Nei giorni scorsi i giornali avevano parlato anche di una presunta caduta che avrebbe portato Elisabetta II alla fine della sua vita. Tuttavia di questa possibilità non vi è alcuna traccia nel certificato. Sappiamo che Sua Maestà soffriva di “problemi di mobilità”, ma neanche questi sarebbero una causa diretta del decesso. Il documento riporta anche che a registrare la morte è stata la principessa Anna il 16 settembre 2022.

Polemiche e teorie cospirazioniste sul certificato

Nei giorni scorsi, sulla stampa scozzese, era nata una polemica secondo la quale proprio questo ente, che si occupa del censimento della popolazione, dunque della registrazione di nascite, morti, matrimoni e degli archivi di Scozia, avrebbe cercato di impedire alla stampa l’accesso al certificato di morte della sovrana. Il Daily Mail e l’esperta Angela Levin hanno parlato perfino di “violazione della legge” da parte del National Records of Scotland.

In proposito la Levin ha dichiarato: “Chi è il responsabile che blocca la diffusione delle informazioni...?...Se stanno violando la legge in Scozia, nessuno lascerà perdere [la questione]”. Questa apparente segretezza sulle cause del decesso di Elisabetta II avrebbe dato spazio alle solite teorie di complotto. La giornalista ha puntualizzato: “Provo a stare alla larga dalle teorie cospirazioniste il più possibile, ma è difficile...Potrebbe essere piuttosto complicato rendere pubblica la causa della morte...Ci saranno grandissimo interesse e attenzione e forse vorrebbero evitarlo...”.

Questa polemica, però, non avrebbe più ragion d’essere (come, del resto, le teorie di complotto). Il certificato di morte è stato pubblicato e, forse, il National Records of Scotland avrebbe semplicemente voluto dare alla notizia l’ufficialità che merita, evitando che trapelassero indiscrezioni prima della data stabilita per la diffusione. La regina Elisabetta aveva, purtroppo, solo finito il suo tempo, come ci dice il certificato. Tutto sarebbe avvenuto in maniera naturale, senza misteri. L’annuncio della morte è stato dato dalla Bbc alle 18:30 dell’8 settembre 2022 (ora italiana). A tutti noi rimane la grande tristezza per aver perduto una sovrana formidabile che qualcuno, con bonaria ironia, aveva addirittura definito “eterna”.

Commenti