Coronavirus

Due medici cinesi contagiati si risvegliano con la pelle più scura

I due medici di Wuhan si erano ammalati a gennaio. Al loro risveglio si sarebbero ritrovati con la pelle più scura. La storia raccontata dalla tv cinese

Due medici cinesi contagiati si risvegliano con la pelle più scura

Due medici cinesi, entrambi contagiati dal Sar-CoV-2, si sono risvegliati dopo un lungo periodo passato in terapia intensiva con la pelle più scura. La notizia, ripresa anche da AdnKroson, arriva dall'emittente cinese Cctn.

I dottori Yi Fan e Hu Weifeng, entrambi 42enni, avevano contratto l'infezione mentre lavoravano al Wuhan Central Hospital. Il 18 gennaio, in piena emergenza Covid-19 in Cina, i due medici erano risultati positivi all'infezione e sono stati poi curati in due diverse strutture. Secondo quanto riporta la tv cinese, nel giro di pochi giorni, la loro condizione è peggiorata ed entrambi sono stati ricoverati nei reparti di terapia intensiva. Il dottor Yi Fan, un cardiologo, ha avuto bisogno di un supporto meccanico per respirare, a cui è dovuto rimanere attaccato per 39 giorni. "Quando ho preso coscienza per la prima volta, specialmente dopo aver saputo delle mie condizioni, mi sono spaventato- ha rivelato- Ho avuto spesso incubi". Ma ora, il dottor Yi è migliorato e sembra si trovi in un reparto non intensivo. Ancora più gravi sarebbero state invece le condizioni del dottor Hu Weifeng, un urologo, che è a letto da 99 giorni ed ancora lontano dal recupero completo: solo da una decina di giorni ha riacquistato la capacità di parlare e si trova ancora nel reparto di terapia intensiva.

Secondo quanto avrebbero riferito i medici che hanno seguito la cura dei due colleghi, il coronavirus avrebbe danneggiato il fegato dei due pazienti. L'alterazione del colore della pelle sarebbe dovuta agli squilibri ormonali causati dal Sars-Cov-2, che avrebbero alterato la pigmentazione, come si vede nelle immagini trasmesse dai media. Inoltre, si ipotizza anche che a contribuire al cambiamento del colore della pelle possa essere stato uno dei farmaci somministrati, che sembrerebbe avere tra gli effetti collaterali l'oscuramento della pigmentazione. Secondo quanto avrebbero detto i medici, quando i due pazienti recupereranno le funzioni epatiche regolari, anche il colore della pelle tornerà alla normalità.

Commenti