Mondo

Attacco hacker del gruppo vicino ad Assad all'esercito Usa

Il sito dell'esercito americano è stato oscurato dal Syrian Electronic Army, una rete che sostiene il presidente siriano Bashar al-Assad

Attacco hacker del gruppo vicino ad Assad all'esercito Usa

Il sito dell'esercito degli Stati Uniti è stato oscurato per alcune ore a seguito di un attacco informatico. A riferirlo è stato un portavoce dell'esercito, il generale di brigata Malcolm Frost, precisando che la pagina è stata ripristinata nella notte.

"L'esercito - si legge in un comunicato - ha sospeso temporaneamente il sito army.mil dopo che uno dei suoi fornitori di contenuti è stato colpito da un attacco informatico". Il sito contiene informazioni generali sull'esercito, comunicati stampa ed altre notizie, ma non informazioni o dati personali di membri dell'esercito. Non ci sarebbero quindi rischi per l'amministrazione americana, differentemente da quanto accaduto in altre occasioni, come nel recente attaco agli uffici amministrativi Usa da parte di hacker cinesi.

Secondo i media americani, l'attacco sarebbe stato rivendicato dal gruppo Esercito elettronico siriano (Syrian Electronic Army - Sea), una rete di hacker che sostiene il regime del presidente siriano Bashar al-Assad. Proprio questo gruppo l'anno scorso aveva sferrato dei cyber-attacchi ad altri siti americani, tra cui la pagina del 'New York Times' e Twitter. Sulla pagina del sito d'informazione militare sono comparse scritte di propaganda: "Basta addestrare i terroristi. Il vostro governo è corrotto, non ascoltatelo".

Commenti