Foreign fighter tedesco si fa esplodere a Baghdad

Dopo essersi convertito, Manuel G. ha raggiunto lo Stato islamico e si è fatto saltare in un attentato kamikaze

Foreign fighter tedesco si fa esplodere a Baghdad

Da soldato "crociato" a martire di Allah. È questa la storia di Manuel G., un ragazzo nato nella Germania nord occidentale che, dopo essersi convertito, è diventato un foreign fighter e ha raggiunto lo Stato islamico.

L'ultimo numero di Dabiq, la rivista ufficiale dell'Isis, ha dedicato alcune pagine alla storia di Manuel, ribattezzato dagli jihadisti Abu Mus'ab: "Solo pochi anni fa combatteva con l'esercito crociato tedesco contro i fratelli musulmani in Afghanistan. Ora Allah, con la sua grazia, ha deciso di sostituire il bene al male, e l’ha trasformato in un guerriero il cui sangue è stato versato per una nobile causa", si legge a pagina 30 di Dabiq. Manuel, ovvero Abu Mus'ab, si sarebbe infatti fatto esplodere ad aprile in un attentato kamikaze a Baghdad.

La sua storia è quella di tanti foreign fighter europei (dalla Germania sarebbero partiti almeno in 500, come sottolinea il Corriere) che hanno raggiunto lo Stato islamico e che hanno deciso di morire in nome di Allah.

Commenti