Germania, arrestato il fondatore della "polizia della sharia"

In manette il predicatore salafita convertito all'islam: è accusato di aver collaborato con un'organizzazione terroristica affiliata a Isis. Avrebbe fornito denaro ed equipaggiamento ai jihadisti

Germania, arrestato il fondatore della "polizia della sharia"

La polizia tedesca ha fatto arrestare questa mattina Sven Lau, il predicatore salafita tedesco noto tra l'altro per avere fondato la cosiddetta "polizia della Sharia", nel settembre 2014 a Wuppertal (che di recente, però, è stata dichiarata legale).

Il sospetto degli inquirenti, riferisce lo Spiegel, è che l'uomo abbia sostenuto un'organizzazione terroristica in Siria. L'arresto è avvenuto questa mattina a Mönchengladbach, città di cui Lau - ora noto col nome islamico di Abu Adam - è solito predicare.

L'ufficio federale del procuratore sospetta che Lau abbia supportato l'organizzazione al-Muhadschirin Dschaisch wal-Ansar (Jamwa), legata allo Stato Islamico. Secondo gli inquirenti Lau avrebbe operato come riferimento dell'organizzazione in Nord-Reno Westfalia, lo Stato federato tedesco dove risiede e lavora. Avrebbe fornito supporto economico e logistico a due jihadisti, tra cui tre visori notturni per un valore di 1440 euro.

Lau è noto, tra le altre cose, per essersi recato in Siria più volte nel corso degli ultimi cinque anni. L'avvocato di Lau per il momento si è rifiutato di commentare.

Soddisfazione invece è stata espressa dal ministro degli Interni del Land Nord-Reno Westfalia, Ralf Jäger: "Lau è uno dei leader della scena salafita in Germania, che avrebbe attirato molti giovani verso il radicalismo - ha commentato soddisfatto - La legge tedesca si impone."

@giovannimasini

Commenti