Germania, nella corsa per la Cancelleria sarà Merkel-Schulz

La Spd candida ufficialmente l'ex presidente del Parlamento Europeo alla poltrona di cancelliere. Ma i sondaggi premiano la Merkel

Germania, nella corsa per la Cancelleria sarà Merkel-Schulz

Sarà Merkel contro Schulz. Sarà il presidente uscente dell'europarlamento a sfidare la cancelliera nelle elezioni federali di Germania, in programma per il prossimi 24 settembre.

La Spd lo ha candidato formalmente oggi, in attesa della ratifica del congresso del partito in programma per marzo, dopo che il vicecancelliere Sigmar Gabriel aveva ritirato la propria candidatura a cancelliere.

Europarlamentare per 22 anni, dal 1994 al 2016, capogruppo dei socialisti europei dal 2004 e presidente dell'europarlamento per due mandati consecutivi, dal 2012 al 2016, Schulz rappresenta uno dei volti più noti della socialdemocrazia tedesca.

Nato nella cittadina di Herlath (oggi Eschweiler), vicino al confine con Belgio e Olanda, Schulz è il più giovane di cinque fratelli, figlio di un poliziotto di orientamento socialdemocratico. Sua madre militava invece nella Cdu.

Entrato a diciannove anni nelle file dei socialdemocratici, diventò sindaco di Wuerselen a soli 31 anni e deputato nel 1994. Nel 2014 venne candidato alla presidenza della Commissione Europea ma venne sconfitto da Jean Claude Juncker.

Ad oggi i sondaggi indicano la Cdu di Angela Merkel attorno al 33-35%% dei consensi, rispetto al 20% dei socialdemocratici e al 7,5% dei liberali. La Spd non potrebbe prevalere nemmeno se dovesse stringere un patto di coalizione con i Verdi e Die Linke.

Commenti