Gran Bretagna, l'Ukip propone varie restrizioni per i musulmani

Oltre alla richiesta della creazione di carceri esclusive per i musulmani che promuovono l'estremismo o cercano di convertire i prigionieri non islamici, sono state proposte l’imposizione di divieti alle moschee che ricevono denaro dall'estero e l'abolizione della categoria "crimine d'odio"

In Gran Bretagna l'United Kingdom Independence Party (Ukip), durante la conferenza annuale, e 25° compleanno del partito, tenutasi presso l'International Convention Center di Birmingham, ha proposto “prigioni solo musulmane” e misure di controllo speciali (uno speciale screening di sicurezza) per i potenziali migranti "dei paesi islamici".

Le proposte sono emerse tramite un nuovo documento politico e, oltre alla richiesta della creazione di carceri "esclusive per" i musulmani che "promuovono l'estremismo o cercano di convertire i prigionieri non islamici", sono state proposte l’imposizione di divieti alle moschee che ricevono denaro dall'estero e l'abolizione della categoria "crimine d'odio".

Il leader del partito Gerard Batten, che in passato ha descritto l'Islam come un "culto della morte", ha spiegato che con queste proposte si vuole "rendere l’Ukip un partito populista nel vero significato della parola". Ma Nigel Farage, che è stato il leader del movimento indipendente della Gran Bretagna per anni, ha avvertito che con queste proposte di "estrema destra" l’Ukip rischia la "marginalizzazione".

Il documento sostiene che la segregazione nelle carceri è necessaria perché i detenuti non musulmani spesso sono costretti a convertirsi all'Islam "per la loro stessa protezione" dalle bande dei musulmani dietro le sbarre.

Maajid Nawaz, presidente della counter-extremism Quilliam Foundation, ha descritto su Twitter questa nuova politica dell’Ukip come "il primo passo verso i campi di concentramento per musulmani" in Gran Bretagna.

"La loro conferenza presenta figure estreme, il loro manifesto propone il razzismo e l'islamofobia come politiche, e il loro capo emette un vile odio per i musulmani", hanno aggiunto dal gruppo anti-razzismo Hope Not Hate.

Sentito da The Independent Batten ha negato di volere portare l'Ukip verso l'estrema destra. Ma il portavoce dell’Ukip per i diritti dei bambini ha ricevuto una standing ovation dai membri del partito dopo aver affermato che le bande sessuali musulmane erano responsabili di un "olocausto dei nostri bambini" che le autorità avevano rifiutato di affrontare. Durante un discorso alla conferenza del partito, ha suggerito che la pratica di predire "ragazze bianche inglesi" potrebbe essere fatta risalire "a Mohammed stesso" e ha descritto il problema come "il più grande crimine sociale e scandalo nel nostro paese per 200 anni".

Il manifesto dell'Ukip sostiene che decenni di abusi sessuali su minori sono stati nascosti a causa della "correttezza politica e della paura di identificare la stragrande maggioranza dei colpevoli come musulmani", ed è stata chiesta "un'indagine nazionale indipendente sulle autorità locali e l'incapacità storica delle forze di polizia di proteggere i bambini dalle bande di stupratori".

Batten a Sky News ha detto che "negli ultimi 25 anni, tutti i membri dell’Ukip hanno lavorato per ripristinare il precedente status di nazione democratica indipendente governata dai nostri politici, eletti da noi, licenziabili da noi, in conformità con le nostre leggi, i costumi e la costituzione tradizionali. Penso che chiunque pensi diversamente abbia una strana idea di ciò che costituisce l'estrema destra".

Il manifesto dell’Ukip include anche proposte per una "carta sanitaria" che autorizzi i cittadini britannici a ricevere cure mediche gratuite e, per i non britannici, verrebbe richiesta un'assicurazione medica privata a meno che il Regno Unito non faccia accordi reciproci con i governi dei loro paesi d’origine.

Dall’Ukip suggeriscono la trasformazione delle forze di frontiera del Regno Unito in un "Dipartimento per il controllo delle migrazioni" con un mandato per escludere i musulmani "estremisti" e un divieto quinquennale per gli acquisti di proprietà da parte di cittadini stranieri in aree designate.

Batten ha spiegato che il pacchetto è "volto ad aiutare le persone che formano la spina dorsale della Gran Bretagna: lavoratori ordinari e contribuenti, i disoccupati che vorrebbero lavorare, e i proprietari di piccole e medie imprese".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

ciruzzu

Gio, 27/09/2018 - 19:15

carceri divise per fondamentalisti e meno fondamentalisti, che problemi ci sono?Si deve sempre discutere tutto?

carlottacharlie

Gio, 27/09/2018 - 19:17

Copiamo, copiamo! Quando il mondo ha buonsenso nulla vieta copiarlo. Solo i mentecatti non lo fanno.

greg

Gio, 27/09/2018 - 19:29

Sono d'accordo, quella gente lí dovrebbe essere relegata su un altro pianeta

Giorgio5819

Gio, 27/09/2018 - 20:20

Facciamo nuove carceri nel deserto... c'é tanto spazio !

Divoll

Ven, 28/09/2018 - 00:08

Se gli inglesi non fanno qualcosa - subito! - il paese e' destinato a essere una filiale europea del Pakistan.