Farage si dimette da leader dell'Ukip

Il numero uno degli euroscettici lascia la guida del partito dopo il Brexit

Farage si dimette da leader dell'Ukip

Nigel Farage ha fatto un passo indietro, lasciando la guida del Partito per l'indipendenza del Regno Unito (Ukip) per la seconda volta nel giro di poco più di un anno.

Già a maggio del 2015 il leader degli euroscettici aveva annunciato il passo indietro, dopo che la sua formazione politica aveva ottenuto soltanto un seggio alle elezioni. Dimissioni che si era rimangiato pochi giorni dopo, convinto dal comitato esecutivo dell'Ukip a rimanerne alla guida.

"Ho fatto la mia parte", aveva detto Farage all'indomani del referendum che ha deciso il Brexit, l'addio della Gran Bretagna all'Unione Europea. "Ciò che ho detto durante la campagna era che volevo indietro il mio Paese - aveva aggiunto -. Ciò che dico oggi è che rivoglio indietro la mia vita".

Sicuro delle condizioni di salute del suo partito, il leader dell'Ukip aveva anche spiegato che questa volta non si sarebbe rimangiato le dimissioni, come avvenuto nel 2015.

Caricamento...

Commenti

Caricamento...