Mondo

La grande ammucchiata di Macron per vincere le elezioni europee

Il presidente francese vuole unire tutto il fronte progressista e democratico europeo in vista delle elezioni del 2019, che Macron considera una "lotta di civiltà"

La grande ammucchiata di Macron per vincere le elezioni europee

Emmanuel Macron punta tutto sulle elezioni europee. E per farlo, si è imposto un obiettivo: unire tutto il fronte progressista del continente. Intervistato al Journal du Dimanche, il presidente francese ha detto che è pronto a "fare di tutto" affinché i progressisti si uniscano "nell'alleanza più ampia possibile" per vincere le prossime europee. Elezioni che il capo dell'Eliseo definisce senza troppi giri di parole "una lotta per la civiltà".

È un Macron pienamente in campagna elettorale quello che si lascia intervistare dalla testata francese. Il leader francese risponde alle accuse di Marine Le Pen e del fronte sovranista dicendo di non essere "un europeista globalista", ma di credere nell'identità di ogni popolo, "nella storia e nelle ambizioni del nostro popolo".

Secondo Macron, queste elezioni non devono avere un impatto sul governo francese né sono una sfida fra globalisti e sovranisti. Per il leader di Parigi, lo scontro elettorale di maggio rappresenta una battaglia per la difesa dei valori liberali. E proprio per questo motivo, il suo obiettivo è quello di unire "i progressisti, i democratici, e quelli a nome dei quali parlo". Un'ammucchiata che però rischia di diventare un boomerang per il presidente francese.

Non è un mistero che in questa fase storica dell'Unione europea i movimenti sovranisti e conservatori stiano avendo la meglio sul fronte progressista che Macron intende unire. E per il capo dell'Eliseo maggio può trasformarsi i una vera e propria debacle. In Francia è già duello fra lui e Le Pen. E la leader dell'estrema destra francese sta già puntando tutto sulla prossima tornata elettorale dell'Ue per rilanciarsi in chiave nazionale. Con i sondaggi che lo danno in caduta libera, Macron rischia di creare un fronte compatto ma destinato a perdere. E le ripercussioni interne potrebbero essere molto serie.

Commenti