La guida choc per i soldati Uk: "Alle prostitute date solo 20 euro"

Il manuale distribuito dal ministero della Difesa all'esercito di Sua Maestà: consigli su come trattare le spogliarelliste quando sono in missione

La guida choc per i soldati Uk: "Alle prostitute date solo 20 euro"

Non è poco l'imbarazzo che adesso sta investendo le alte cariche dello Stato inglese e il suo esercito. Ai soldati della Regina Elisabetta che nel 2015 sono andati a Tallinn (Estonia) per una esercitazione della Nato intitolata "Operation Steadfast Javelin", il ministero della Difesa ha distribuito un opuscolo per spiegare ai militari come comportarsi con spogliarelliste e prostitute.

Strano? Non tanto. Secondo quanto dichiarato alla Bbc dal ministro della Difesa, infatti, la guida per "rimanere sicuri" in ambito sessuale quando si è in missione viene distribuita ad anni tra le truppe di Sua Maestà. Il manuale è stato finanziato dal ministero, quindi con danari pubblici, e indica ai soldati i migliori locali di spogliarelliste di Tullinn oltre alla vita notturna in generale nella città dell'Estonia. In particolare i comandanti consigliano ai soldati di dare mance alle ragazze prostitute, disponibili a incontri in privato, non supriori a 20 euro e non inferiori a 5. Nella guida è spiegato che tutti i locali garantiscono stanze in cui è possibile richiedere danze private.

Uno dei locali indicati, l'X Club, che si autodefinisce come un luogo "dove le ragazze più sexy e hot" realizzano il più "pazzo ed erotco show che si sia mai visto", è stato descritto nella guida dell'esercito come "lo strip club più professionale". Un'altro club, il Soho, è stato descritto come il "più grande strip club dell'Estonia". Inoltre veniva indicato il "Bonbon Lingerie", un negozio di biancheria intima, come negozio perfetto per comprare un regalo a mogli e fidanzate rimaste a casa.

L'opuscolo, rivelato dalla Bbc online, dal titolo "Guida di Tallinn per gli alleati", ha creato non poche polemiche nel Regno Unito. Il deputato conservatore Sir Gerald Howarth ha però detto che "è stato fatto per il benessere dei nostri soldati, molti dei quali sono giovani. È importante per aiutarli ad evitare comportament scorretti".

Commenti