"Hanno detto": le dichiarazioni più importanti dell'estate sulla Cina

Dal presidente Xi Jinping al ministro degli Esteri cinesi Wang Yi: ecco le dichiarazioni più importanti riguardanti la Cina rilasciate in estate

Di seguito ecco alcune delle dichiarazioni più importanti riguardanti la Cina e rilasciate nel corso dell'estate.

Gli interventi di Xi Jinping

"La Cina rappresenta un’opportunità, non una minaccia. La Cina continuerà ad approfondire le riforme e ad ampliare l’apertura. Questo creerà per l’Europa nuove opportunità di cooperazione e nuove possibilità di cooperazione e di sviluppo. La Cina è un partner, non un avversario. Non esiste un conflitto di interessi fondamentale tra Cina ed Europa, i settori in cui le due parti cooperano sono di gran lunga più numerosi rispetto a quelli in cui sono in competizione, così come vi sono molte più intese di quante non siano le differenze".

Dall’intervento del presidente Xi Jinping durante la videoconferenza del 22 giugno 2020 con il presidente del Consiglio europeo Charles Michel e la presidente della Commissione europea Ursula Von Der Leyen.

"Ci opponiamo ad ogni forma di strumentalizzazione politica dell’epidemia, ad ogni tipo di etichettatura del virus, ci opponiamo alla discriminazione razziale e ai pregiudizi ideologici, difendiamo fermamente l’equità e la giustizia internazionale".

Da "Solidarietà nella lotta congiunta contro il Covid-19 e superamento delle difficoltà attuali", discorso pronunciato dal presidente cinese Xi Jinping durante il Summit speciale Cina-Africa per la lotta congiunta contro il Covid-19, da lui presieduto il 17 giugno 2020 a Beijing.

Il premier cinese Li Keqiang e il ministro degli Esteri Wang Yi

"Vorrei esprimere la mia sincera gratitudine ai governi, alle organizzazioni internazionali e agli amici dei vari paesi che sostengono il processo di modernizzazione della Cina e la lotta contro l’epidemia!".

Così il premier cinese Li Keqiang il 22 maggio, presentando il "Rapporto sul lavoro del governo" alla terza sessione del 13esima Assemblea Nazionale del Popolo.

"La Cina ha intenzione di lavorare fianco a fianco con i partner internazionali per rendere la Belt and Road una via della cooperazione, della salute, della ripresa economica e della crescita, e per creare un futuro più luminoso per la cooperazione internazionale nel quadro dell’iniziativa".

Dichiarazione del consigliere di Stato e ministro degli Esteri cinese Wang Yi, resa il 18 giugno a Beijing durante la videoconferenza, da lui presieduta, sulla cooperazione internazionale nell’ambito dell’iniziativa Belt and Road.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.