I profughi si ribellano al grido di "Jihad, Jihad"

A Lesbo, in Grecia, gli abitanti di un centro di accoglienza hanno dato vita a una protesta invocando la guerra santa islamica

"Jihad" è il grido che si sente urlare da un folto gruppo di uomini che bloccano la strada, impedendo a macchine e passanti di procedere. Queste scene, filmate in un video amatoriale, avvengono a Lesbo, in Greca, dove gli abitanti del locale centro di accoglienza hanno dato vita ad una protesta inneggiando alla guerra santa islamica.

Le rivolte durano da diversi giorni e sono state scaturite dall'impossibilità da parte dei presunti profughi di poter concedere il proprio viaggio verso l'Europa continentale. La Grecia tenta infatti di impedire ai migranti di raggiungere le proprie coste, dove non sarebbe in grado di garantire loro l'accoglienza e gli alloggi. Chi migra si trova quindi bloccato sulle isole, dove aspetta delle novità che non arrivano mai.

Negli ultimi giorni la rabbia è salita al punto da sfociare in vere e proprie rivolte in diverse isole. A Lesbo le violenze sono scoppiate quando un gruppo di migranti, prevalentemente iracheni, ha bloccato una strada, bloccando il traffico. A seguito della reazione di alcuni guidatori ne sono nati dei tafferugli che sono sfociati in una più ampia protesta dei presunti profughi. Che hanno quindi iniziato ad inneggiare al jihad.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di Leonida55

Leonida55

Ven, 16/09/2016 - 17:37

Semplice. A chi inneggia la guerra, va rispedito immediatamente al mittente, per apologia di reato, senza discussioni. Oppure vogliamo farci prendere in giro in eterno. Mettiamo le leggi, a volte assurde, da applicare rigidamente agli abitanti locali, e poi permettiamo tutte le trasgressioni, senza alcuna punizione, per gli stranieri invasori che le violano continuamente. Siamo proprio fessi. A chi giova tutto ciò?

Ritratto di Xewkija

Xewkija

Ven, 16/09/2016 - 19:48

Stavano solo manifestando le loro vere intenzioni: infatti stanno facendo hijrah, il jihad attraverso l'immigrazione.

Tuthankamon

Ven, 16/09/2016 - 21:47

Quanto sarà difficile tornare indietro. Ma è inutile parlarne a Renzi, Tsipras e questa UE. Semplicemente non capiscono o non vogliono capire!

Georgelss

Sab, 17/09/2016 - 07:41

Viva il brexit! Brexit x tutti I 27 paesi membru ue

Magicoilgiornale

Sab, 17/09/2016 - 09:15

Stanno portando in Italia solo DELINQUENZA

mariod6

Sab, 17/09/2016 - 15:57

Un bel traghetto e riportarli nel letamaio da dove sono partiti. E anche in fretta. Poi il conto va mandato all'ambasciata dei paesi che li hanno lasciati partire. Contanti e saluti.