Indonesia, proposta choc: non sei vergine? Niente diploma

Nel distretto di Jember si vuole istituire un test sulle ragazze: solo chi è illibata ottiene il certificato scolastico

Non sei vergine? Niente diploma. È l’assurda proposta lanciata dal governo della città di Jember, in Indonesia, dove si vuole istituire un test obbligatorio sulle ragazze che frequentano le superiori: solo chi è illibata potrà ottenere l’attestato e continuare il percorso di studi. Per i ragazzi, invece, via libera totale.

È Human Right Watch a denunciare l’idea, fortemente osteggiata da insegnanti e attivisti in quanto affronto discriminatorio per il sesso femminile: come si fa a limitare il diritto d’istruzione in base a tale medioevale requisito? Ucanews racconta che Mufti Ali, membro dell'assemblea legislativa del distretto di Jember, ha lanciato la proposta in occasione di un’assemblea che discuteva del servizio educativo della regione. Controllare la vita sessuale delle sole studentesse – perché i ragazzi ne sono esentati – avrebbe tre perché: combattere la prostituzione minorile, ridurre i rapporti sessuali prematrimoniali e la diffusione dell’Aids.

Il quotidiano asiatico riporta la dura condanna di HRW e dei suoi funzionari asiatici, che hanno eseguito un sondaggio in diverse città dell’Indonesia, Paese a maggioranza musulmana: le indonesiane sono traumatizzate dall’idea sul tavolo. La stessa Organizzazione Mondiale della Sanità, da tempo, ha definito degradanti, invasi, discriminatori e non scientifici i test di verginità effettuati su ragazze e donne.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

OneShot

Mer, 11/02/2015 - 17:59

roba da Talebani....