Indonesia, terremoto di magnitudo 6.4: decine di morti

Il bilancio provvisorio è di 14 morti e 162 feriti. Le persone vengono soccorse in tende all'aperto, montate in strada

Una scossa di terremoto di magnitudo 6.4 ha fatto tremare l'isola di Lombok, in Indonesia, la scorsa notte. L'epicentro ha avuto origine circa 500 chilometri a nord di Mataram, la città principale dell'isola.

La terra ha cominciato a tremare alle 5.47 del mattino, ora locale, facendo riversare in strada turisti e abitanti dell'isola. (Guarda il video)

Non è scattato nessun allarme tsunami. Al momento, le vittime accertate sono 14, tra i quali sembrerebbero esserci cinque bambini, ma il bilancio potrebbe salire, dato l'alto numero di feriti, che sarebbero 162. Dopo la scossa principale, sono state registrate altre 120 scosse di assestamento, la più forte delle quali di magnitudo 5.7. I feriti, la maggior parte dei quali colpiti da calcinacci o parti di edifici crollati, vengono curati in tende all'aperto, nel timore che la terra possa tornare a tremare. (Guarda il video).

Il sisma di questa mattina è durato circa 10 secondi, facendo in tempo a causare, oltre ai morti, anche molteplici danni agli edifici. Le autorità hanno dichiarato lo stato di emergenza per tre giorni, mentre sull'isola è atteso il presidente indonesiano Joko Widodo, che dovrebbe arrivare lunedì mattina.

L'Indonesia torna ad avere paura, dopo il violento terremoto di magnitudo 9.1, che nel dicembre del 2004 ha colpito l'arcipelago, uccidendo 230mila persone

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.