"Il virus sta in aria 30 minuti e copre distanze di 4,5 metri", poi lo studio viene ritirato

Secondo uno studio di un gruppo di epidemiologi cinesi il coronavirus sarebbe in grado di restare nell'aria per almeno 30 minuti e coprire una distanza di circa 4,5 metri. I dubbi degli esperti: lo studio viene ritirato

Una delle misure di sicurezza raccomandate dalle autorità sanitarie per ridurre il rischio di contrarre l'infezione da nuovo coronavirus, è quella che prevede di mantenere una distanza di sicurezza di uno o due metri dalle altre persone.

Uno studio di un gruppo di epidemiologi cinesi, pubblicato dalla rivista scientifica Pratical Preventive Medicine e poi ritirato, rischiava di rimettere tutto in discussione.

Secondo gli autori della ricerca, smentiti quasi all'unanimità dagli altri esperti, il Covid-19 sarebbe stato in grado di restare nell'aria per almeno 30 minuti e coprire una distanza di circa 4,5 metri, cioè molto più delle distanze di sicurezza fin qui consigliate.

Il coronavirus, come è emerso nelle scorse settimane da altri studi, può rimanere per giorni sulle superfici, aumentando il rischio di contrarlo per chi le tocca. La permanenza sulle superfici è soggetta a fattori variabili, tra cui il tipo di superficie e la temperatura. Ad esempio, a 37 gradi centigradi il virus potrebbe resistere fino a due o tre giorni su vetro, metallo, plastica, carta e tessuti. Come se non bastasse, il Covid-19 sopravviverebbe fino a cinque giorni nelle feci o nei liquidi corporei.

"Si può confermare – scrivevano gli studiosi - che in un ambiente chiuso con aria condizionata, la distanza di trasmissione del nuovo coronavirus eccederà la comunemente riconosciuta distanza sicura". La situazione presa in considerazione, citata anche dal South China Morning Post, è quella di un autobus per dimostrare la permanenza del virus sul mezzo pubblico anche dopo la discesa della persona contagiata.

L'esempio dell'autobus e l'importanza delle mascherine

Un passeggero che già avvertiva i sintomi della malattia, identificato come "A", è salito su un autobus a lunga percorrenza di 48 posti al completo, sedendosi in penultima fila, senza mascherina per coprire il volto. In base alle immagini delle telecamere a circuito chiuso, l'uomo non ha avuto interazioni con altri passeggeri durante tutto il viaggio, durato quattro ore.

In questo lasso di tempo il Covid-19 è riuscito a posarsi su altri sette passeggeri prima che il soggetto A scendesse dal mezzo, tra cui alcuni che sedevano sei file più avanti del paziente zero in questione, collocati, tra l'altro, a una distanza stimata di circa 4,5 metri.

Dopo mezz'ora dalla fine della corsa un altro gruppo di persone è salito sull'autobus. Uno di loro che non indossava la mascherina è rimasto contagiato, probabilmente per le particelle inalate dal gruppo di passeggeri seduti in precedenza. Il solito paziente preso in considerazione è poi salito su un altro minibus contagiando, in un'ora, altre due persone, una delle quali distante 4,5 metri.

Lo studio ha dimostrato come nessuna delle persone che indossavano una mascherina per coprire il volto durante il viaggio con il paziente zero abbia contratto il coronavirus. Certo, rimangono ancora interrogativi aperti sullo studio, tra cui il fatto che la persona seduta al fianco di A non ha contratto il Covid-19 pur avendo l'esposizione più alta delle altre.

Eppure la conclusione dei ricercatori è quella di indossare le mascherine quando si prendono i mezzi pubblici, comprese metropolitane e aerei, ridurre al minimo il contatto tra le mani e le aree pubbliche ed evitare di toccare la faccia prima di averle pulite.

Il parere degli esperti

Roberto Burioni, professore di Microbiologia e Virologia all’università Vita-Salute San Raffaele di Milano, sostiene che i dati presi in considerazione dalla ricerca siano troppo deboli: “Non conosco la ricerca ma il dato è molto debole. Lo studio si basa sull'osservazione di passeggeri attraverso la telecamera a circuito chiuso. Chi ci dice che i passeggeri non fossero già precedentemente malati?”.

Tutto ciò che sappiamo – ha concluso Burioni – è che il virus si trasmette attraverso le goccioline emesse da tosse e starnuti di persone positive. Non ci sono reali prove che il virus resti sospeso in aria. Uno studio recente su Jama ha studiato l’entità della contaminazione da coronavirus quando si è in presenza di un paziente infetto con sintomi importanti: i campioni dell’aria erano risultati negativi nonostante l’entità della contaminazione su alcune superfici. E Jama è una rivista seria”.

Per il virologo Fabrizio Pregliasco, direttore Sanitario dell’IRCCS Istituto Ortopedico Galeazzi, “in un contesto chiuso come un autobus potrebbe accadere qualcosa del genere”.

Ma dobbiamo ricordarci – ha aggiunto Pregliasco - che più ci si allontana dal soggetto infetto, meno sono le probabilità di contagio perché la curva delle famose goccioline cala. Inoltre possiamo supporre, al di là che è uno studio osservazionale, che il “passeggero A” sia stato un superdiffusore, con alta carica virale e le persone che ha contagiato probabilmente erano particolarmente suscettibili, sempre che il contagio sia avvenuto davvero sull’autobus. Insomma, una serie di circostanze particolari, non così facilmente ripetibili, ma che devono fare riflettere sull’importanza del lavaggio delle mani”.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

jaguar

Mar, 10/03/2020 - 10:04

C'è ancora qualcuno che si fida dei cinesi?

Ritratto di spectrum

spectrum

Mar, 10/03/2020 - 10:10

Come ha fatto Dean Koontz nel suo roimanzo a indovinare "tipologia precisa", anno preciso, citta', e addiritura reaziioni della gente, nel suo romanzo del 1981 ? Non esistono i nostradamus. Visto che il signore, che non motiva, stra-ricco e che era sta invischiato nelle logge politiche globaliste, viene da pensare che questo era un piano dei tanti dei signori "rules for radicals". Lui stesso (leggi biografia) dice che era nauseato dalla politica e i piani per controllare la gente ... Qualcosa gli e' scappto.

Lucmar

Mar, 10/03/2020 - 10:24

Questa notizia è incommentabile: sono troppe le ironie che si potrebbero fare...

rr

Mar, 10/03/2020 - 10:34

@spectrum perchè scrivi cose palesemente false? L'autore era un noto supporter delle destre (ora diremmo un Trumpiano) Nella prima edizione del libro i responsabili erano ovviamente russi ma poi, dopo la caduta del muro di Berlino, i cattivi sono diventati cinesi.

mcm3

Mar, 10/03/2020 - 10:43

Perche'non dicono che basterebbe aprire i finestrini e far circolare l'aria ??

Madrak

Mar, 10/03/2020 - 10:43

Bisogna che tutti mettano le mascherine fuori casa- Il contagio è sparso dagli incubatori ignoti mentre i conclamati noti sono in protezione. Non si capisce perché non si obblighi a mettere la mascherina. Gli incubatori spargono significativamente meno virus e i sani ne acquisiscono significativamente meno. Statisticamente i contagi si ridurrebbero significativamente ed é quello che si vuole ottenere. Oltretutto ad un costo infinitesimale rispetto ai danni provocati. Create #mettilamascherina e #tutticonmascherina.

Ritratto di No_sinistri

No_sinistri

Mar, 10/03/2020 - 10:53

Eh certo, c'è stato un virus che, col vento a favore, è riuscito a percorrere anche 50 metri prima di atterrare. MASCHERINE OBBLIGATORIE PER TUTTI COME IN CINA!!!

Ritratto di filospinato

filospinato

Mar, 10/03/2020 - 10:55

Com'è che si chiama quel medico dell'ISS che ha esortato il sud ad imparare dalle disgrazie del nord, quando doveva far rispettare i decreti ministeriali? Vorrei ricordargli che è da più di un mese che in Cina si vedono eserciti di disinfettatori con tanto di botti da pompiere. Bastava accendere la televisione perchè anche loro imparassero dalla Cina. In Italia invece la politica e la scienza che ci guida ha atteso di arrivare a 10.000 contagiati e quasi 500 morti per far sapere alla gente queste informazioni!!! Cose da pazzi!

jaguar

Mar, 10/03/2020 - 11:05

Madrak, finora non c'è obbligo di mascherina semplicemente perchè sono introvabili, almeno qui in Lombardia. Se poi guarda su Amazon, ci sono ma hanno tempi di consegna di almeno un mese.

Una-mattina-mi-...

Mar, 10/03/2020 - 11:16

QUINDI L'EPIDEMIA si stà esaurendo da sola...

nino49

Mar, 10/03/2020 - 11:22

Il vero guaio di tutta questa storia è che purtroppo NESSUNO sa esattamente quello che succede neanche i nostri professoroni dell'Iss!!! Dicono che gli asintomatici non trasmettono il virus e SI SBAGLIANO! dicono che le mascherine chirurgiche servono solo ai sintomatici e SI SBAGLIANO| dicono che il contagio avviene solo da persona a persona e SI SBAGLIANO! BASTA PONTIFICARE SU COSE CHE NON SI CONOSCONO! Occorre solo starsene a casa propria e aspettare che il morbo si plachi!

Calmapiatta

Mar, 10/03/2020 - 11:32

Ragazzi non date le informazioni in questo odo, sto virus sembra superman invece di ciò che è. Tutti i virus influenzali seguono le stesse modalità di trasmissione. Se gli italiani fossero minimamente educati, in particolare, evitassero di starnutirti in faccia, se usassero i guanti al supermercato, se i trasporti pubblici non fossero trasporti bestiame.

vince50_19

Mar, 10/03/2020 - 11:47

Era ora che si mettessero regole codificate nella netiquette! Detto questo sono dell'idea che la prudenza non è mai troppa. Dopo di che ognuno agisca secondo la propria coscienza e se viola regole citate nel d.l. ne paghi le conseguenze senza se e senza ma.

HARIES

Mar, 10/03/2020 - 11:59

Importante nota per @mcm3. E' vero, creare un ricambio d'aria sui mezzi pubblici è fondamentale. Purtroppo ci sono N problemi. 1) Molte vetture ultima generazione, specie i mega tram, sono ermetici e l'impianto di condizionamento immette solo aria forzata. 2) Su molte vetture vecchie (dove si possono aprire i finestrini) l'impianto è rotto, quindi non produce manco il riscaldamento. Con finestrini aperti ci si ammala subito. 3) Soltanto da pochi giorni (questa è la mia sensazione), hanno provveduto a disinfettare e sanificare gli abitacoli etichettando le vetrate dei mezzi con messaggi di avvenuta operazione. I buoi forse sono già scappati...

Ritratto di adl

adl

Mar, 10/03/2020 - 12:13

OPPERBACCO, questa non ci voleva. Ora il governo del Bisconte zio Giuseppinocchio, emanerà un nuovo provvedimento: SI RESPIRA OGNI 30 MINUTI ED A DISTANZA DI 5 METRI L'UNO DALL'ALTRO.

bernardo47

Mar, 10/03/2020 - 12:28

coprirebbe pare, quelle distanze, ma in ambienti chiusi e climatizzati, tipo pullman affollati.....meglio in quei casi, la mascherina o almeno una sciarpa spessa atta a proteggere bocca e naso e cioe' le vie aeree....

Ritratto di Fabious76

Fabious76

Mar, 10/03/2020 - 12:47

Solo con le mascherine, se non indossate da TUTTI, non si risolve nulla visto che si può essere contagiati anche attraverso gli occhi! A parte questo, si continua a fare allarmismo per nulla, visto che a oggi nessuno dei nostri virologi ha comunicato problematiche di questo tipo in modo ufficiale! Quindi, per cortesia, basta con queste notizie .... Un tanto al chilo!!!

MammaCeccoMiTocca

Mar, 10/03/2020 - 12:51

Sono d'accordo con chiunque suggerisca l'uso della mascherina ovunque. eventualmente anche fatta da soli perché è estremamente semplice; bastano due fogli di carta cucina con un fazzolettino di carta in mezzo, una pinzatrice e due elastici. Non proteggerà al 100% ma su Internet si parla di 85% - 90% . Andate su Internet e troverete anche come farne una scorta senza costi proibitivi degli speculatori che le vendono a prezzi astronomici

Ritratto di Walhall

Walhall

Mar, 10/03/2020 - 12:55

Qui in Germania ho 800 dipendenti, dove 30 giorni fa, ho fatto 15000€ di acquisti, e altri ne farò, in detergenti mani, mascherine, disinfettanti, smart working al personale possibilitato, ho fatto chiudere il kindergarten interno e limitazioni strette nell'uso degli spogliatoi con numero di ingressi a rotazione chiuso. Ho dato le medesime disposizioni alle filiali che ho in UK, USA e soprattutto in Italia, dove quest'ultima, già da 20 giorni, ogni lavoratore ha diritto alla mascherina e a ogni sicurezza per lavorare serenamente,dato che il plant si trova in zona rossa. Mi stupisco nel sentire il direttore che ho in loco, dove mi riferisce che al di fuori della mia azienda, con buone scorte, mascherine e disinfettanti non sono reperibili da nessuna parte. Anzi, in molti luoghi pubblici, vi sono lavoratori sprovvisti delle adeguate schermature o chi le ha, ha dovuto provvedere da sé. Non ho parole su come l'Italia fronteggia approssimativamente questa emergenza.

vince50_19

Mar, 10/03/2020 - 13:23

Fabious76 - 12:47 Vero. Personalmente uso mascherina ffp3 ( omologata e reperita nel RU con molta fatica) e occhiali tipo quelli che si usano quando si lavora con la flex. Dopo di che anche un paio di guanti usa e getta ci starebbero bene. Dulcis in fundo restare a casa, uscire pochissimo quando indispensabile, è l'unica cosa da fare. Spiegarlo a quelli (per lo più giovani) che sono refrattari alla permanenza in casa è cosa difficile. Quest'ultimo comportamento mi ricorda un celebre aforisma di Einstein: "Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi."

Ritratto di Jexm

Jexm

Mar, 10/03/2020 - 13:39

"Il virus sta in aria 30 minuti e copre distanze di 4,5 metri"..Usa un'auto elettrica.. Italia:un popolo rinchiuso nel recinto del macello...

gjallahorn

Mar, 10/03/2020 - 14:00

I locali vanno sempre areati, i condizionatori a ricircolo d' aria sanificati, le mascherine devono essere aderenti al volto altrimenti si insipra maggiore aria dagli sbuffi laterali, il volto deve essere accuratamente rasato. Per la sanificazione con ozinatori si può operare solo a locali vuoti, perché il gas è anche tossico oltre un certo limite, le lampade UV sono deleterie per la vista e per la pelle nei soggetti caucasici e con occhi chiari. STATEVENE A CASA, USATE LA VS MACCHINA o USATE LA BICICLETTA con la mascherina!

Ritratto di WjnnEx

WjnnEx

Mar, 10/03/2020 - 14:24

No_sinistri Per non parlare del covid19-Bolton che in 9 secondi percorre 100 metri..

ClioBer

Mar, 10/03/2020 - 14:33

Questi dati li ha confermati, ieri sera, il primario di chirurgia del Sacco. Come ha, altresì, detto che l’uso di una mascherina idonea, è un efficiente modo per difendersi dal contagio, cosa di cui ero convinta e che non ho rinunciato ad indossare, anche se ho suscitando la derisione di amici e parenti, nonché tanti sorrisi, un po’ divertiti, da parte di sconosciuti. Ma, in fondo, non è questo il problema: Difatti, mi chiedo se i tanti luminari che si sono affannati a spiegarci che è sufficiente mantenere la distanza di 1 metro e che indossare la mascherina è utile solo ai sintomatici, non abbiano fatto “scientemente” disinformazione”, favorendo la diffusione del contagio? Capisco che, che in determinate circostanze , sia preponderante evitare il panico e comportamenti inconsulti, ma questa è prerogativa della politica, non della scienza. Vorrà qualche magistrato, che non sia troppo impegnato a indagare Salvini, diligentemente, fare chiarezza su questo?

vince50_19

Mar, 10/03/2020 - 15:17

ClioBer - 14:33 Sono daccordo: anche io ho ascoltato quella trasmissione e ne ho preso nota. La non informazione di certa gente è veramente paradossale. Stamani sono uscito per far la spesa e ho indossato la mia mascherina omologata FFP3 reperita all'estero e guanti usa e getta. Sembrava che io fossi l'appestato quando per l'appunto l'ignoranza pervade menti deboli: la mia è stata una scelta per quanto prospettato da epidemiologi/virologi come scritto nell'articolo, non ho malanni, avrò anche ecceduto ma tant'è.. Meglio evitare di questionare con qualche povero di spirito nelle sue incrollabili certezze. Cordialità.

ClioBer

Mar, 10/03/2020 - 15:58

vince50_19 - Purtroppo, certi millantatori, dai titoli accademici altosonanti, si improvvisano politicanti, facendo perdere di credibilità alla politica e pure alla scienza. Così hanno creato una situazione per cui, chi indossava la mascherina sino a qualche giorno fa, doveva quasi vergognarsi. Comunque, di amuchina e di guanti usa e getta, seri non quelli da supermercato, ne uso a iosa. Ma, se Lei ha esagerato, pensi in che modo sono stata guardata, derisa, e anche apostrofata, in un’occasione in cui c’era un certo assembramento e ho indossato anche occhiali a tenuta, tipo sub? I miei amici hanno riso per un settimana, ma per la legge del contrappasso, oggi mi hanno telefonato in 4 per chiedermi dove mi sono rifornita di mascherine (rigorosamente P2 e P3) e occhiali.

albyblack

Mar, 10/03/2020 - 16:08

una cosa le autorità dovrebbero fare : 1) distribuzione gratuita (o a prezzo irrisorio) di mascherine ffp3 a tutta la popolazione. 2) obbligo imprescindibile per chiunque esca di casa ad indossarla. in questo momento trovare delle mascherine ffp3 omologate è praticamente impossibile. Peccato sia probabilmente l'unica sistema per fermare questo maledetto virus e quindi bloccare il contagio

Libertà75

Mar, 10/03/2020 - 16:51

ovvio che era per aerosol, altrimenti per droplet non ci sarebbe stata cosi ampia diffusione

Ritratto di Elvissso

Elvissso

Mar, 10/03/2020 - 17:05

@ Walhall, ti serve un socio nullatenente?

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Mar, 10/03/2020 - 17:14

albyblack: ma se hai capito tu stesso che di mascherine non se ne trovano memmeno a pagarle oro che senso ha questo tuo appello alle autorità???

vince50_19

Mar, 10/03/2020 - 17:54

ClioBer - 15:58 Qui in Fvg ci sono quasi 100 ammalati di covid-19: non sono tanti rispetto ad altre regioni però quello che mi lascia perplesso, per non dire preoccupato, sono gli asintomatici che non sanno di avere quel male. Questo purtroppo sarà l'interrogativo cui rispondere sarà pressochè impossibile. Da domani anche io metterò gli occhiali protettivi che ho in casa se dovrò uscire per necessità. Anche a me è accaduto di prendermi qualche sberleffo da miei amici sprovvisti di maschera e guanti, però quando ho spiegato che esiste la possibilità che il virus resista 30 minuti all'aria aperta e fino a 4,5 mt. di distanza, hanno cambiato colore del viso..

albyblack

Mar, 10/03/2020 - 19:56

@dreamer66 : il mio non è un appello, lo chiamerei auspicio. Stando a quanto si legge e si sente in tv, pare sia l'unica sistema per proteggersi e per non divulgare. Da qui il mio pensiero che ho scritto. Esperienza personale di oggi pomeriggio: io vivo in un paesino nel NordOvest. Oggi con la moglie siamo andati a fare il classico spesone settimanale nel centro più vicino (6000 abitanti). Ne avessi visto uno in giro con mascherina. E di gente per strada ne ho vista come sempre. Come se nulla fosse, alla faccia degli appelli a stare a casa. Ecco, anziani zero, questo si, il resto come sempre. Avevamo delle mascherine in casa ma le abbiamo utilizzate. Ho telefonato alle due farmacia della zona, niente, non ne hanno. I prezzi che girano sul web son assurdi, spesso per prodotti che non sono le ffp3. Ricordo di aver letto che settimane addietro, due tonnellate di DPI sono stati regalati alla Cina e un po mi girano i ciccilli. Come sempre abbiamo ciò che ci meritiamo

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Mer, 11/03/2020 - 14:12

Per la cronaca la Cina, che tanto ti fa girare i ciccilli, si sta inviando: i) 1000 ventilatori polmonari, ii) 50.000 tamponi, iii) 20.000 tute protettive, iv) 100 mila mascherine di massima tecnologia, più v) 2 milioni di mascherine per i nostri ospedali come aiuto ed in segno di solidale cooperazione e fratellanza. I DPI che abbiamo GIUSTAMENTE donato alla Cina nel momento in cui ne avevano bisogno ci stanno tornando indietro con gli interessi. Succede anche questo... a volte la generosità paga.

albyblack

Mer, 11/03/2020 - 15:15

punto uno, ho scritto "e un po mi girano..." e non come dice lei "che tanto ti fa girare...", quello lo scrive lei. punto due, leggo ora da un quotidiano nazionale che "...Pechino si è detta disposta ad inviare 100mila mascherine di massima tecnologia e 20mila tute protettive all'Italia, oltre che 50mila tamponi per effettuare nuovi test diagnostici in Italia." Bene, ottimo, meraviglioso. E lo dico senz'ironia. Peccato che il tutto serva ora, adesso! Devo aggiungere altro, sognatore? Si ricordi che nella vita bisogna essere pragmatici e realisti. I sogni van bene di notte... Comunque vedremo i tempi. Io so che ci sono realtà dove mancano i tamponi, in questo momento, spesso anche x il personale sanitario. E non va bene per niente

albyblack

Mer, 11/03/2020 - 15:18

e già che ci siamo dico anche che il governo dovrebbe (dovrebbe!!!) distribuire gratuitamente a tutta la popolazione le mascherine di tipo chirurgico ( le altre servono a poco). Con obbligo totale di indossarle per chiunque esca di casa. Per qualsivoglia motivo. Con sanzioni in caso di mancata osservanza. Pare sia l'unico modo efficace per arrestare il virus , quindi non beccarlo e, in caso uno sia positivo asintomatico, non infettare gli altri.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Mer, 11/03/2020 - 16:48

"e un po mi girano..." e non come dice lei "che tanto ti fa girare..."! Ah giusto... allora cambia tutto (giusto per parlare di pragmatismo).

albyblack

Mer, 11/03/2020 - 19:35

ho l'abitudine, quando riporto frasi scritte da altri, di ripeterle esattamente per come sono, virgolettandole. Noi 'pragmatici' siamo fatti così