Mondo

Vettore intercontinentale "Hwasong-12": cosa può fare il missile nordcoreano

Il missile lanciato dalla Corea del Nord potrebbe essere un vettore intercontinentale Hwasong-12. Se così fosse si tratterebbe di un missile balistico a raggio intermedio (IRBM)

Vettore intercontinentale Hwasong-12: obiettivo e potenza del missile nordcoreano

"Un proiettile che sembra essere un missile balistico nordcoreano ha probabilmente sorvolato il Giappone". È quasi l'alba in Italia quando l'account Twitter dell'ufficio del primo ministro giapponese scrive questo messaggio. Poco dopo vengono diffusi ulteriori dettagli. Il "proiettile", termine generico solitamente usato quando ancora non è stata verificata la natura dell'arma, si trasforma in missile balistico a raggio intermedio. In seguito, la Guardia costiera giapponese spiegherà che il missile in questione ha sorvolato lo Stretto di Tsugaru, il tratto di mare tra la prefettura giapponese di Aomori e l'Hokkaido meridionale, per poi inabissarsi nell'Oceano Pacifico circa 45 minuti dopo il lancio. Fin qui, nella storia del programma balistico nordcoreano, mai nessun missile aveva mai coperto una simile distanza.

Cosa sappiamo del lancio

Per quanto riguarda i dati tecnici del lancio possiamo rifarci a quanto dichiarato dal Joint Chiefs of Staff della Corea del Sud. Il missile è partito da Mupyong-ri, nel nord della Corea del Nord, nei pressi del confine con la Cina. Ha volato per circa 4.600 chilometri, per 20 minuti, ad un'altitudine massima stimata di 1.000 chilometri sulla regione di Tohoku, sull'isola principale di Honshu, prima di cadere nell'Oceano Pacifico, a circa 3.000 chilometri dalle coste giapponesi. Si è trattato del 23esimo test missilistico di questo tipo effettuato da Pyongyang nel 2022.

Non ci sono state segnalazioni di danni ad aerei o navi vicino alla traiettoria coperta dal missile. Fatto sta che il lancio ha fatto attivare il J-alert, e cioè il sistema progettato in Giappone per informare la popolazione di emergenze e minacce. In un una serie di messaggi inviati tramite telefono cellulare ai residenti dell'isola e della prefettura di Aomori, le autorità giapponesi hanno sollecitato i cittadini a "trovare riparo" all'interno di edifici o stazioni della metropolitana, e a segnalare alle autorità eventuali oggetti non identificati o rottami. Ricordiamo che Pyongyang è solita lanciare i propri missili lungo traiettorie paraboliche all'esterno dell'atmosfera terrestre e farli rientrare a poche centinaia di chilometri dai siti di lancio, per evitare che sorvolino i Paesi vicini.

Il missile usato da Pyongyang

Scendendo nei dettagli, il missile lanciato dalla Corea del Nord potrebbe essere un vettore Hwasong-12. Se così fosse si tratterebbe di un missile balistico a raggio intermedio (IRBM) testato per la prima volta il 30 gennaio 2022 e dotato di una gittata variabile compresa tra i 3.700 e i 6.000 chilometri. L'Hwasong-12, inoltre, è il primo missile balistico sviluppato da Pyongyang potenzialmente in grado di raggiungere e colpire con precisione, per esempio, l'isola statunitense di Guam. L'altra opzione accreditata riguarda la possibilità che la Corea del Nord abbia lanciato un IBCM, ovvero un missile balistico intercontinentale che, a differenza degli IRBM, è dotato di una gettata ben maggiore.

Certo è che, a detta di vari analisti, 20 minuti di volo sembrano un po' troppi per un Hwasong-12. Non è ancora da escludere che il lancio possa aver riguardato un missile balistico intercontinentale con interruzione anticipata del booster. Ricordiamo, in ogni caso, che nel 2017 la Corea del Nord aveva già lanciato due IRBM Hwasong-12 sullo stretto di Tsugaru. Nelle prossime ore i media nordcoreani potrebbero fare il punto della situazione e dissipare così ogni dubbio.

Commenti