Mondo

Il leader di Podemos compra una villa con piscina. Tra i suoi scoppia la polemica

Nel 2012 criticò un politico popolare che aveva speso 600mila euro per un attico. Ora ha acquistato una villa per 620mila euro. E tra i militanti di Podemos scoppia la rivolta

Il leader di Podemos compra una villa con piscina. Tra i suoi scoppia la polemica

Una volta in Italia li chiamavamo "comunisti col cachemire", i politici con il cuore (molto) a sinistra e il portafoglio a destra. Ora in Spagna divampa una polemica sul leader di Podemos, formazione si sinistra antagonista, dura e pura, che con la sua compagna ha comprato una bella villa di 250 metri, con piscina. Pablo Iglesias l'ha acquistata 620mila euro, accendendo un mutuo di 30 anni, per il quale paga 1600 euro al mese. La casa si trova a Galapagar, un comune di circa 25mila abitanti non lontano da Madrid. Un bell'investimento per Iglesias, che in passato si è speso molto per le battaglie eque e solidali e per le battaglie no global, dalla parte dei poveri di tutto il mondo. Ora, direte voi, che male c'è se uno si compra una casa pagandola coi propri soldi. Nulla, assolutamente. Il problema, però, Iglesias ce l'ha con i suoi "compagni" di partito e sostenitori, molti dei quali non hanno apprezzato lo sfoggio di lusso e ricchezza.

C'è da aggiungere che Iglesias ha acquistato la casa con la sua compagna, Irene Montero, anche lei esponente di Podemos e capogruppo al parlamento spagnolo. La donna aspetta due gemelli. Ora, se teniamo conto che i due, Pablo e Irene, percepiscono ogni anno, come deputati, circa 80mila euro all'anno, si può facilmente comprendere come il mutuo sia alla loro portata. Inoltre è possibile che i due avessero da parte già dei soldi. Lui, ad esempio, insegnava all'università.

La polemica non si placa in seno a Podemos. Al punto che i militanti fino a domenica possono votare per decidere se Iglesias debba restare, o meno, alla guida del movimento. Sembra un'assurdità ma non lo è più di tanto, in casa Podemos. Basti pensare cosa diceva Iglesias nel 2012, rivolgendosi a un esponente del Partito popolare: "Affidereste la politica economica a chi spende 600mila euro per un attico di lusso?". Cos'è cambiato, dunque, rispetto alla casa che oggi Iglesias ha deciso di acquistare, per quella stessa cifra. Dov'è la coerenza del famoso leader degli Indignados?

Commenti