L'invito di Shen Haixiong (China Media Group): "Raccontare la Cina senza pregiudizi"

Il messaggio del presidente del CGM ad alcuni media occidentali: è importante usare la verità per raccontare la Cina in modo corretto

Il primo gennaio, nel suo discorso di auguri in occasione dell'arrivo del nuovo anno, Shen Haixiong, presidente del China Media Group (CGM), ha invitato nuovamente alcuni media occidentali a correggere i pregiudizi e le distorsioni nei loro reportage sulla Cina.

Il presidente Shen ha chiesto loro di assumersi le proprie responsabilità in qualità di media e migliorare la propria professionalità. Le opinioni, ha quindi sottolineato, possono essere diverse, ma la verità è una sola. Nel nuovo anno sarebbe bello se ci fossero sempre meno voci messe in giro nel campo dell’opinione pubblica internazionale, ha aggiunto.

Nel discorso, pubblicato su molti social network internazionali, Shen Haixiong ha poi ricordato gli scambi tra CMG e molti media mainstream internazionali avvenuti l’anno scorso, in particolare quelli relativi ai risultati raggiunti nei reportage sull’epidemia di Covid-19.

L'importanza della verità per i media

Il signor Shen ritiene da sempre che la verità sia vitale per i media. Notizie affidabili e informazioni autorevoli rappresentano una responsabilità ma, in questo settore, sono anche un importante risultato a cui ambire. Purtroppo, quando alcuni media conducono reportage sulla Cina, spacciano spesso i loro pregiudizi per onestà e si servono dei pettegolezzi per distorcere la realtà dei fatti. Ciò non solo è accaduto nei reportage sulla prevenzione e il controllo dell’epidemia, ma anche in quelli riguardanti Hong Kong e lo Xinjiang, dove si sono riscontrati errori e sono state raccontate, perfino, storie inventate e menzognere.

In merito alle informazioni infondate, il CMG ha risposto immediatamente, svelando la verità. Il presidente Shen ha anche aggiunto che in Europa vi è un famoso detto: i giusti hanno molti amici. Nell’anno nuovo, China Media Group continuerà ad adempiere alle proprie responsabilità come mezzo d’informazione mainstream internazionale, aderendo ad una posizione oggettiva ed equa, per trasmettere al mondo i fatti e la verità, la voce della giustizia e far conoscere la bellezza del comportamento civile.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.