Londra, neonata e bambino di 3 anni accoltellati a morte in casa

Sono state le urla a richiamare i vicini, che hanno dato l'allarme. Sul posto diverse ambulanze e la polizia londinese, ma non è stato possibile far nulla per i piccoli. La bimba è morta sul posto, il fratello ha perso la vita una volta raggiunto l'ospedale

Londra, neonata e bambino di 3 anni accoltellati a morte in casa

Choc a Londra, dove due bambini di 1 e 3 anni hanno perso la vita dopo essere stati pugnalati all'interno dell'abitazione di famiglia. Oltre a loro, anche un uomo di 40 anni (forse il padre dei piccoli, ma non è stata rilasciata alcuna dichiarazione in merito) è stato rinvenuto nell'appartamento: gravemente ferito, quest'ultimo è stato trasportato d'urgenza in ospedale.

Il fatto, secondo quanto riferito dal “Mirror”, si è verificato durante il pomeriggio di ieri, domenica 26 aprile, intorno alle ore 17:30. Sarebbero state le urla delle piccole vittime, una bimba di appena un anno ed il fratellino di 3, ad allertare i vicini, che hanno immediatamente contattato le autorità locali. In breve la polizia inglese ed i paramedici hanno raggiunto l'abitazione sita ad Aldborough Road North, Ilford, quartiere ubicato nel nord-est di Londra.

Fatta irruzione all'interno della casa, le autorità locali si sono trovati di fronte ad una scena a dir poco drammatica. Malgrado gli sforzi del personale sanitario, accorso in ambulanza, non è stato possibile far nulla per i piccoli.

Coperta di ferite e rinvenuta in un lago di sangue, la bambina è morta sul posto, mentre il fratello di 3 anni è stato trasportato d'urgenza in ospedale tramite elisoccorso. Una corsa rivelatasi purtroppo inutile, dato che il bambino ha perso la vita poco dopo aver raggiunto la struttura ospedaliera. Quanto all'uomo che si trovava con loro, anch'egli gravemente ferito, ha raggiunto a sua volta il nosocomio più vicino, dove resta attualmente ricoverato. I medici che si stanno occupando di lui hanno fatto sapere che le lesioni causate dalla lama di coltello sono piuttosto serie, ma non hanno voluto esprimersi circa le sue attuali condizioni di salute.

Sul caso è stata naturalmente aperta un'indagine, condotta dalla Specialist Crime Directorate di Londra. Nessuna informazione è stata rilasciata alla stampa. Gli inquirenti per ora hanno soltanto dichiarato di non stare cercando ulteriori vittime, né indiziati.

A dir poco sconvolta la comunità della zona. “Dalle strazianti grida che ho sentito, ho potuto dire che era appena accaduto qualcosa di terribile”, racconta ancora sotto choc il 78enne Thomas Dodds, che vive nelle vicinanze del luogo dell'omicidio. “Mi fa male il cuore. Come potrebbe qualcuno fare una cosa simile ad una neonata e ad un bambino di tre anni? Non hanno cuore. Ci sono state urla, panico, poi tutto si è fermato. Ero a casa ieri sera e non mi sono reso conto di quello che è successo fino a quando sono arrivate tre macchine della polizia. Successivamente, sono arrivate tre grandi ambulanze e altre tre piccole”.

Il capo del Consiglio distrettuale di Redbridge, Jas Athwal, ha dato la triste notizia tramite un post sulla propria pagina Twitter: "C'è stato un incidente a Ilford. Sono morti due bambini piccoli e un'indagine è in corso. I miei pensieri sono per la famiglia e la comunità, che stanno soffrendo per questa indicibile tragedia”.

Commenti

Grazie per il tuo commento