Olanda, famiglia chiusa in cantina da nove anni in attesa dell'Apocalisse

La polizia ha arrestato un uomo, che teneva rinchiusi in cantina sei ragazzi, di età compresa tra i 18 e i 25 anni. Il maggiore è scappato e ha raccontato la vicenda

Olanda, famiglia chiusa in cantina da nove anni in attesa dell'Apocalisse

Hanno vissuto in cantina per nove anni, in attessa dell'Apocalisse. Un'intera famiglia olandese si sarebbe rifugiata in una sorta bunker sotterraneo, aspettando la fine del mondo.

A rendere nota la vicenda sono stati diversi media olandesi, che hanno raccontato come a rivelare tutto sia stato il figlio maggiore, uscito dalla cantina e presentatosi in un pub, dove ha confusamente spiegato cosa gli fosse successo. Dopo il racconto del giovane, la polizia ha iniziato ad indagare e ha scoperto la fattoria che ospitava la famiglia, situata in un bosco di Ruinerwold. Lì, gli agenti hanno trovato una scala nascosta, che portava allo scantinato, dove è stato trovato un uomo e sei ragazzi, che potrebbero essere i suoi figli, di età compresa tra i 18 e i 25 anni.

Non sono ancora chiari i dettagli della vicenda. Il sindaco di Ruinerwold, infatti, ha gettato dubbi sulla ricostruzione dei media, affermando che l'uomo di 58 anni non sarebbe il padre dei ragazzi, né il proprietario della fattoria. La madre, invece, sarebbe morta prima che la famiglia si trasferisse a vivere nello scantinato. I ragazzi sarebbero vissuti in cantina per 9 anni, completamente isolati, tanto che alcuni figli sembravano non sapere che il mondo fosse abitato da altre persone.

Ora l'uomo, che è stato arrestato, e i sei ragazzi sono stati trasferiti in un istituto, mentre la polizia sta continuando ad indagare, per far luce sui contorni dell'intera vicenda.

Commenti