Ora Trump minaccia i dem: "Senza il muro, chiuderò confine anti migranti"

Il presidente contro i democratici: "Senza i fondi per il muro, cambieranno le leggi sull'immigrazione". E annuncia: "Taglieremo tutti gli aiuti all'Honduras"

Ora Trump minaccia i dem: "Senza il muro, chiuderò confine anti migranti"

"Saremo costretti a chiudere il confine meridionale completamente se i democratici ostruzionisti non ci daranno i soldi per finire il Muro". Così il presidente americano, Donald Trump, è tornato a minacciare la chiusura del confine meridionale con il Messico.

Su Twitter il presidente è tornato a parlare del tema di scontro con i democratici che ha portato allo shutdown dell'amministrazione. Oltre alla chiusura del confine, Trump ha spiegato che sarà costretto "anche cambiare le ridicole leggi sull'immigrazione che il nostro Paese si è accollato. Difficile da credere che ci fosse un Congresso e un Presidente che approverebbero!".

"Gli Usa hanno perso così tanti soldi nel commercio con il Messico in base al Nafta, oltre 75 miliardi di dollari all'anno (senza contare i soldi della droga che sarebbero molto volte questa cifra) che considero chiudere il confine meridionale un'operazione che genera profitti", ha continuato l'inquilino della Casa Bianca. Il presidente ha anche parlato di "riportare l'industria delle automobili negli Stati Uniti, ritornare al pre-Nafta, prima che molte delle nostre società e posti di lavoro venissero così stupidamente inviati in Messico".

Carovana di migranti

"Honduras, Guatemala e El Salvador non stanno facendo nulla per gli Usa se non prendere i nostri soldi", ha concluso Trump citando la notizia di una nuova carovana di migranti in partenza dall'Honduras. "Taglieremo tutti gli aiuti a questi tre Paesi, che da anni si approfittano degli Usa".

Commenti