Papa Francesco: "Ingiusto identificare l'islam con il terrorismo e la violenza"

Papa Francesco nega il legame tra islam e jihadismo: "So come la pensano i musulmani cercano la pace e l'incontro". E avverte: "Vedo violenze anche in Italia ad opera di cattolici"

Papa Francesco: "Ingiusto identificare l'islam con il terrorismo e la violenza"

"Non è giusto e non è vero identificare l'islam con il terrorismo e la violenza". In volo di ritorno dalla Polonia, dove in questi giorni ha partecipato alla 31esima Giornata mondiale della gioventù, papa Francesco ha negato che ci sia un legame tra l'islam e il terrorismo. E, nel giorno in cui i musulmani hanno pregato in chiesa con i cristiani, ha assicurato: "Gli islamici cercano la pace e l'incontro".

Durante la conferenza stampa sul volo da Cracovia, papa Francesco ha spiegato ai giornalisti che non gli piace parlare di violenza islamica: "Tutti i giorni sui giornali vedo violenze anche in Italia ad opera di cattolici battezzati". "Se io parlo di violenza islamica devo parlare anche di violenza cattolica - ha poi spiegato - ma non tutti i cristiani sono violenti così come non tutti gli islamici lo sono". In quasi tutte le religioni, secondo il Santo Padre, "c'è un piccolo gruppetto fondamentalista, anche noi lo abbiamo". Bergoglio ha ricordato di aver recentemente parlato con il Grande Imam di al Azhar, Ahmad al-Tayyib. "So come la pensano - ha puntualizzato - cercano la pace e l'incontro".

Papa Francesco ha poi raccontato del nunzio di un Paese africano che gli ha rivelava come nella capitale, dove questo opera, "c'è una coda di gente per la porta santa per il Giubileo e alcuni si accostano ai confessionali". "Cattolici anche, ma la maggior parte va avanti, avanti a pregare l'altare della Madonna - ha detto il Pontefice - questi sono musulmani che vogliono fare il giubileo. In Centrafrica sono andato da loro e anche l'imam è salito sulla papamobile - ha continuato - si può convivere bene". Eppure il fondamentalismo c'è. E allora Bergoglio ha chiesto: "Quanti giovani che noi europei abbiamo lasciato vuoti di ideali che non hanno lavoro e vanno alla droga, all'alcol e si arruolano in gruppi fondamentalisti?".

Durante la conferenza stampa in diversi hanno voluto sapere perché, dopo gli attentati rivendicati dall'Isis e l'uccisione di padre Jacques Hammel, papa Francesco abbia sempre parlato di terrorismo senza mai citare l'islam. "Il terrorismo è dappertutto - ha ribattuto Bergoglio - il terrorismo cresce quando non c'è un'altra opzione mentre al centro dell'economia mondiale c'è il dio denaro e si caccia via la meraviglia del creato, l'uomo e la donna - ha concluso - questo è un terrorismo di base, contro tutta l'umanità".

Autore

Commenti

Caricamento...