Parigi, Macron contestato dagli studenti durante un discorso alla Sorbona

Il presidente francese fischiato e insultato all'arrivo all'università parigina: gli studenti contestano in particolare la riforma del lavoro

Parigi, Macron contestato dagli studenti durante un discorso alla Sorbona

È una contestazione prevedibile ma comunque dura quella con cui gli studenti dell'università parigina della Sorbona hanno colpito il presidente francese Emmanuel Macron, giunto oggi in visita nel prestigioso ateneo per un discorso sulla "nuova Europa".

Gli studenti hanno atteso il capo dello Stato davanti all'istituto, riunendo in un presidio alcune centinaia di persone e accendendo fumogeni in segno di protesta. I contestatori hanno scandito cori come "Macron vattene, l'università non è tua" e lo hanno fischiato sonoramente. Fra le nuove misure volute dal presidente, la più contestata è sicuramente la riforma del mercato del lavoro, approvata dall'Eliseo nei giorni scorsi e duramente osteggiata dai potenti sindacati transalpini.

Il programma del presidente Macron

Come spiega Le Figaro, il capo dello Stato oggi alle 15 illustrerà le misure che intende adottare in materia di convergenza fiscale e sociale, di politica culturale e scolastica, di strumenti economici per affrontare la crisi monetaria. Inoltre, come già era stato annunciato in campagna elettorale, verrà affrontato lo spinoso tema della creazione di un governo economico dell'eurozona, con un ministro e un budget proprio.

Fra i punti all'ordine del giorno per quanto riguarda le politiche europee e internazionali, anche l'implementazione di una migliore lotta antiterrorismo e la creazione di un'Agenzia europea dell'innovazione, oltre all'allargamento del programma erasmus e la messa a punto di un sistema di tassazione dei giganti digitali.

Commenti