Al Qaeda torna nel web e si prende anche le app

Nel nuovo sito di al Qaeda sono stati inseriti i collegamenti diretti alle ultime applicazioni testate. Avviata anche una nuova rotazione dei bot su Telegram

Al Qaeda torna nel web e si prende anche le app

Al Qaeda sbarca ufficialmente su Threema, Instagram e Riot.Im. Nel nuovo sito del comando centrale di al Qaeda sono stati inseriti i collegamenti diretti alle ultime applicazioni testate. Nel momento in cui scriviamo, tutti gli account ufficiali dell’organizzazione terroristica risultano pienamente operativi.

Il nuovo sito di al Qaeda

Per identificare nel cyberspazio il nuovo sito abbiamo utilizzato il cifrario standard di al Qaeda. Preziose, al riguardo, le informazioni (in inglese ed arabo) diramate nelle stanze di Riot.Im. Al nuovo sito corrisponde una nuova rotazione dei bot su Telegram. Il precedente sito di al Qaeda è stato messo offline tre mesi fa. Oltre allo screenshot in copertina ne alleghiamo un secondo a mò di esempio. Partiamo proprio da quest’ultimo. Abbiamo oscurato gli indirizzi, tuttavia possiamo chiaramente notare che nel precedente sito ufficiale di al Qaeda i collegamenti alle applicazioni per la condivisione dei contenuti erano quattro: Facebook, Twitter, Telegram e WhatsApp. Telegram, nonostante le diverse azioni di de-platform innescate nelle settimane scorse, resta l'applicazione preferita dai terroristi, l'epicentro della propaganda jihadista.

Nello screenshot in copertina (che abbiamo realizzato dal nuovo sito di al Qaeda), possiamo notare gli ultimi collegamenti inseriti dall’organizzazione terrorista per la condivisione dei contenuti: Twitter, Facebook, Threema, Telegram, WhatsApp, Instagram e Riot.Im. Abbiamo già spiegato come funziona la propaganda su Instagram.

Ricordiamo che le organizzazioni terroristiche continuano a testare diverse procedure (tra queste la riattivazione su Twitter degli account dormienti) e piattaforme web per garantire una certa resilienza e persistenza ai rispettivi canali di diffusione e nuovi cifrari in arabo. Questi ultimi dovranno essere intuitivi e semplici. Il processo di transizione verso una nuova piattaforma, infatti, determina un minor numero di follower per un impatto certamente ridotto. Tra le applicazioni alternative testate, ad esempio, ricordiamo Hoop Messenger. Tuttavia l’azione di de-platform innescata nelle settimane scorse ha creato scompiglio sulla rete, con terroristi impegnati ad eludere costantemente il rilevamento.

Al Qaeda sbarca su Threema

Threema è un'applicazione di messaggistica istantanea anonima, a pagamento, progettata per generare la minor quantità possibile di dati sui server. Ciascun utente Threema riceve un ID casuale che lo identifica. Per utilizzare Threema non è richiesto alcun numero telefonico o indirizzo e-mail. Questa esclusiva funzionalità consente di utilizzare Threema in modo completamente anonimo. Non occorre cedere informazioni private e non è richiesta l'apertura di un account. Threema cripta tutte le comunicazioni con modalità end-to-end compresi messaggi, chiamate vocali, chat di gruppo, file multimediali e messaggi di stato. Soltanto il destinatario può leggere le conversazioni inviate dal dispositivo personale. Threema utilizza la libreria di crittografia open source NaCI. Le chiavi di cifratura sono generate e salvate in modo sicuro sui dispositivi degli utenti al fine di prevenire accessi backdoor o tentativi di copia. L'iscrizione ai gruppi e le liste dei contatti sono gestite esclusivamente dal dispositivo personale: tali dati non sono salvati sui server di Threema. I messaggi sono eliminati immediatamente dopo la consegna.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti