Tatuaggi sugli occhi e perde la vista

L'incredibile vicenda della 25enne Aleksandra Sadowska, rimasta quasi completamente cieca dopo il suo tentativo di emulare il cantante rap Popek. Andò dal tatuatore per farsi pitturare di nero la sclera di entrambi gli occhi, causando un danno irreparabile alla propria vista

Tatuaggi sugli occhi e perde la vista

Una storia a dir poco incredibile quella di una ragazza di nazionalità polacca, che ha perso quasi interamente la vista per assomigliare ad un artista rap da lei molto amato. Decisa a tingere di nero la parte bianca dell'occhio come il suo beniamino, la giovane si è recata dal proprio tatuatore, tornando poi a casa con danni ingenti. Secondo i medici, infatti, resterà presto completamente cieca.

Protagonista dell'assurda vicenda, la modella 25enne Aleksandra Sadowska, originaria di Wroclaw, nella Polonia occidentale. Volendo emulare il cantante rap noto con il nome di Popek, nel 2016 Aleksandra decise di farsi dipingere di nero la sclera (ossia la zona biancastra dell'occhio) dal tatuatore Piotr A., che aveva il proprio studio a Varsavia. Qualcosa nella procedura, tuttavia, era andato storto, e presto la giovane aveva cominciato ad accusare dei seri fastidi alla vista. Tutto, stando al racconto di Aleksandra, era esordito con lancinanti dolori agli occhi. Contattato dalla ragazza preoccupata, il tatuatore l'aveva rassicurata, spiegandole che si trattava di un semplice effetto collaterale post-tatuaggio e consigliandole di assumere antidolorifici. Col tempo, tuttavia, la situazione non aveva fatto altro che peggiorare, tanto da portare la 25enne alla quasi completa cecità.

[[video

]]

Inutile, purtroppo, l'intervento dei medici. Nonostante i tre interventi subiti per ripristinare la vista, Aleksandra è rimasta cieca dall'occhio destro e perderà presto la capacità di vedere anche dal sinistro. L'inchiostro è infatti irrimediabilmente penetrato nei tessuti, e secondo i medici non vi è modo di rimediare al danno.

“Purtroppo per ora i dottori non mi danno notizie ottimistiche circa un possibile miglioramento. Il danno è troppo profondo ed esteso. Temo che diventerò completamente cieca, racconta la ragazza, come riportato dal “DailyMail”. “Non mi chiuderò nel seminterrato a deprimermi. Anche se mi sento triste, continuo a vivere”. In seguito alla tragedia, la 25enne ha chiesto al tatuatore un risarcimento pari a 300mila dollari. Quest'ultimo, tuttavia, non si ritiene responsabile.

Di diverso avviso gli avvocati della giovane, che hanno raccolto prove a sufficienza per far partire un processo. Durante le indagini, infatti, è emerso che Piotr A ha commesso una serie di gravi errori durante la procedura, tra cui quello della scelta di un inchiostro che deve essere utilizzato solo sulla pelle e non dovrebbe mai venire a contatto con gli occhi.“Esistono prove evidenti che il tatuatore non sapeva come eseguire una procedura così delicata. Eppure ha deciso comunque di effettuarla, cosa che ha portato a questa tragedia, spiegano i legali. Piotr A, che svolge ancora la professione nel proprio studio, rischia fino a 3 anni di reclusione.

Commenti

Grazie per il tuo commento