Mondo

La Regina Elisabetta II abdicherà la notte di Natale?

Si rincorrono le voci di un possibile addio nella notte di Natale. Buckingham Palace non smentisce e i bookie già impazziscono

La Regina Elisabetta II abdicherà la notte di Natale?

Un portavoce di Buckingham Palace non ha voluto dire una parola sui rumor che si inseguono a Buckingham Palace. Che la regina Elisabetta II abbia deciso davvero di abdicare dopo sessantun anni di regno? Per ora sono soltanto voci che si inseguono: l'addio arriverebbe la notte di Natale, in occasione del discorso di auguri ai suoi sudditi. Anche a ridosso dello scorso 25 dicembre si era parlato di un possibile passo indietro. Così non è stato. Ma se la 88enne regina dovesse effettivamente abbandonare il trono aprirebbe una svolta storica.

La regina Elisabetta II avrebbe pronunciato le fatidiche parole. Secondo voci che circolano a Buckingham Palace, il discorso dell'addio sarebbe stato già registrato. Tanto che l'insolito moltiplicarsi di scommesse ha indotto una società di bookmaker inglese a interrompere le puntate perché, ha fatto sapere, "c’è odore di bruciato". La corsa alla scommessa si è concentrata in poche ore generando una quantità di puntate che ha fatto scattare l’allarme per il bookie Coral. Anche perchè se il discorso, che sarà trasmesso dalla Bbc il 25 dicembre, è stato effettivamente già registrato, si teme una "fuga di notizie".

Buckingham Palace fa spallucce. "Se la regina volesse fare un annuncio di questa entità, certo non userebbe un discorso pre-registrato e che va in onda nei territori del Commonwealth nel Sud Pacifico diverse ore prima che nel Regno Unito - fa sapere al Telegraph una fonte a Palazzo - vorrebbe dire che la fine del suo regno verrebbe annunciata ufficialmente a Tuvalu e non a Londra. Quindi no, non è vero". Non è la prima volta che circolano simili voci in occasione idi un discorso di sua maestà: già lo scorso gennaio la stessa Coral sospese temporaneamente le scommesse dopo una puntata da 200 sterline registrata a Windsor che seguì indiscrezioni sull’assunzione di maggiori responsabilità per il principe Carlo.

Per linea dinastica lo scettro passerebbe nelle mani del principe Carlo che si troverebbe ad amministrare il Regno all'età di 65 anni. Già all'inizio del 2014 il trasferimento a Buckingham Palace era stato visto come una manovra di avvicinamento al trono. Tuttavia, sono in molti a credere che il principe Carlo potrebbe rinunciare all'incarico in favore di William, sempre più protagonista degli impegni in politica estera e amatissimo dgli inglesi.

Commenti