La regina Elisabetta impone la quarantena al suo staff e scatta una "rivolta" a corte

Elisabetta impone una quarantena di 4 settimane al suo staff e in molti non approvano la scelta della sovrana. E così la storica governante di palazzo si dimette dal suo incarico

Non sarà un Natale sereno neanche per la regina Elisabetta. Il Covid e le regole imposte dal governo per evitare la diffusione del virus hanno rivoluzionato la vita di tutti, anche quella della famiglia reale. E la Regina, per dare il buono esempio a una popolazione stremate da un’epidemia che non arresta la sua corsa, è la prima che ha abbracciato con coscienza le regole e i consigli degli esperti. Un anno da dimenticare per la sua famiglia e per tutte le celebrazioni che erano organizzare in questo 2020. E, con l’arrivo del Natale, è inevitabile che i festeggiamenti debbano essere sobri e per nulla sfarzosi. Il The Sun, però, riporta di un piccolo malcontento che serpeggia tra lo staff della regina Elisabetta, tanto è vero che una tra le governati storiche di sua maestà si è dimessa dopo 32 anni di servizio. Ma andiamo con ordine.

La Regina Elisabetta trascorrerà in compagnia del Principe Filippo tutte le festività. Per quest’anno non ci sarà nessun pranzo di Natale con la famiglia nella tenuta di Sandringham. Scelta oculata e ben ponderata. La sovrana resta a Buckingham Palace con uno staff ridotto all’osso con la promessa che tutti possano rispettare le norme basiche anti-contagio. Elisabetta, però, secondo quanto è stato riportato dal tabloid inglese, ha imposto allo staff del castello di Sandringhma di passare le feste lontano dai parenti e dalla famiglia, e rispettare un periodo di quarantena lungo quasi un mese. Così da evitare che il virus si potesse spargere tra i membri di palazzo. La decisione non è andata giù ai fedelissimi della Regina, e le voci riportano di un malcontento tra lo staff reale. In molti si sarebbero rifiutati di rispondere all’obbligo imposto dalla sovrana, facendo scattare una rivolta, pacata e silente, che è arrivata fino alle orecchie di Elisabetta e nel cuore di Buckigham Palace.

Proprio per questo motivo, Patricia Earl che è la storica governate di palazzo si sarebbe trovata di fronte a una difficile situazione da gestire. Così, dopo 32 anni di onorato servizio, la donna ha deciso di lasciare il ruolo autorevole che ha ricoperto per gran parte della sua vita, affermando che la scelta è dettata da divere ragioni e soprattutto perché è "incapace di gestire una situazione molto spiacevole". Per ora i portavoce di Elisabetta non hanno rilasciato nessuna comunicazione ufficiale sull’accaduto. Sta di fatto che la situazione ha compromesso la serenità delle festività a palazzo.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di bandog

bandog

Lun, 14/12/2020 - 19:14

ehhh, nella terra di albione non ci sono più i servi della gleba di una volta...

QuasarX

Lun, 14/12/2020 - 20:02

se persino in inglittera, dove il quoziente di rivolta tende a meno infinito, si comincia a rivoltarsi siamo ad un buon punto