Regno Unito, ora anche le uniformi scolastiche diventano gender

Una delle più importanti aziende britanniche che commercia divise scolastiche ha deciso il cambio di rotta: basta maschi e femmine, d'ora in poi saranno in vendita solo uniformi "neutre"

Regno Unito, ora anche le uniformi scolastiche diventano gender

Nel Regno Unito c'è chi dice basta alle uniformi scolastiche distinte per maschi e femmine: d'ora in avanti saranno uniformi "neutre". Come riporta il Guardian, una delle storiche aziende che forniscono uniformi scolastiche alle scuole più prestigiose del Regno Unito ha deciso di adeguarsi al politicamente corretto e di non commercializzare più prodotti che possono urtare la sensibilità di qualcuno (in particolare, delle associazioni Lgbt): le nuove uniformi saranno dunque "gender neutral", anche nei colori, e non avranno espliciti riferimenti a un genere - maschile o femminile - in particolare. Parliamo di Stevensons, marchio celebre che vende divise scolastiche dal 1925 e serve più di 500 scuole private e statali a livello nazionale, tra cui il college di Eton, la scuola per ragazze di St.Paul, la scuola del coro della cattedrale di Westminster e molte altre.

L'azienda britannica ha spiegato di essersi adeguata alle preoccupazioni sollevate dalle scuole: "Condivido il passaggio a un'uniforme scolastica neutra dal punto di vista del genere e stiamo per rimuovere tutti i riferimenti, diretti e indiretti, a ragazzi e ragazze nei nuovi modelli che vendiamo", ha dichiarato al Guardian Mark Stevenson, amministratore delegato dell'attività avviata da suo nonno. Stevenson, che è anche dirigente della Schoolwear Association, spiega che si tratta di un problema che investe l'intero settore: "Siamo tutti molto consapevoli di questo problema e stiamo cercando di risolverlo", ha detto. "Stiamo persino cambiando i colori delle confezioni per far sì che anche il colore sia neutro".

Altre aziende, come John Lewis, non si sono ancora adeguate alla dilagante moda ideologica del politically correct che rende tutti uguali e cancella le differenze. Nel frattempo, i Liberal Democratici del Regno Unito hanno presentato un disegno di legge per obbligatori tutte le aziende produttrici di divise scolastiche e le scuole ad adottare uniformi gender neutral. Secondo la portavoce dei lib dem, Layra Moran, le regole attuali sono "totalmente obsolete". "Per molti giovani potrebbe essere importante - ha spiegato - dobbiamo costruire una cultura dell'accetazione". Lo scorso anno, il politicamente corretto aveva assestato un altro colpo da ko. Quaranta istituti superiori di tutto il Regno Unito - le famose high school - hanno vietato le gonne alle studentesse in segno di un non ben definito rispetto verso le persone di ogni orientamento sessuale, inclusi gay, lesbiche e transgender. Le uniformi che tanto hanno contribuito a rendere famose nel mondo le scuole britanniche dovranno essere rigorosamente "gender free": prive cioè di qualsiasi connotazione di genere. Camicia e pantaloni per tutti.

La piega buonista della scuola britannica non piace però a tutti: nell'East Sussex, riferisce il Guardian, genitori e alunni hanno indetto una protesta fuori dai cancelli dopo che l'istituto aveva reso obbligatori i pantaloni per tutti i suoi studenti.

Commenti