Scivolone della Jebreal: attacca Trump sui social ma posta una foto fake

Una foto pubblicata da Rula Jebreal è stata marchiata da Twitter come contenuto manipolato e scoppia il caso sulla giornalista attivista dei diritti sulle donne

In un momento storico così delicato in cui anche la corretta informazione cade nella trappola delle fake news, sono proprio i social network che aiutano a preservare la veridicità delle notizie e a contrastare la loro infondatezza. E lo sa bene anche Rula Jebreal. La giornalista e attivista per i diritti delle donne, celebre anche qui in Italia per essere stata una delle presentatrici del Festival di Sanremo, a sua insaputa (forse) ha diffuso sui social un contenuto che da Twitter è stato ritenuto un "contenuto multimediale manipolato". La vicenda, che è ribalzata in rete come una scheggia impazzita, sta infiammando il web da quasi 24 ore.

La Jebreal sul suo profilo Twitter ha condiviso una foto molto particolare che metteva a confronto il presidente Donald Trump e Adolf Hitler. Nel collage si vede il tycoon che alza al cielo la Bibbia, in una foto che nei giorni scorsi ha fatto già scalpore, e di fianco si nota il Furher che in uno scatto in bianco e nero, tra la folla, anche lui innalza al cielo un libro (presumibilmente un testo sacro). Con questo post, Rula Jabreal ha voluto chiaramente attaccare l’operato del presidente Trump alla luce di quanto sta accadendo in America negli ultimi giorni e, così facendo, la giornalista di origini palestinesi con decisione ha paragonato il presidente degli Stati Uniti ad Adolf Hitler. "Ci sono persone molto perbene in entrambe le fazioni", scrive nella didascalia la giornalista. Il post è di grande impatto, sicuramente. Peccato che sia un clamoroso falso.

E Twitter è intervenuto direttamente sul contenuto di Rula proprio come è avvenuto per alcuni cinguettii pubblicati di recente dal presidente. In questo caso non si tratta di contenuti che incitano all’odio ma di una vera e propria manipolazione di immagine. Rispetto a quanto è stato mostrato nella foto, Hilter in quello scatto in cui viene inneggiato dalla folla, non ha mai avuto in mano un libro. Stava semplicemente rispondendo al saluto che il popolo gli aveva rivolto. Oltre a questo, anche la frase che Rula Jebreal ha usato non è farina del suo sacco. Anzi è un estratto da un discorso di Donald Trump dello scorso anno, come segnala il sito Politicalfact.com

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di tomari

tomari

Mer, 03/06/2020 - 16:04

Probabilmente Adolfo aveva in mano Mein Kampf! Che la Rula Jebreal non sa neanche cosa sia.

Calmapiatta

Mer, 03/06/2020 - 16:18

Sono talmente convinti di vivere nella luce che non sprecano tempo a verificare le notizie, pur di attaccare gli angeli del male. Eppure, non era così feroce la Rula, quando girava a braccetto di Weinstein. Ipocriti e ridicoli.

sullarivadelfiume

Mer, 03/06/2020 - 16:21

Le loro foto fake sono meno fake delle loro identità inclusive.

barbarablu

Mer, 03/06/2020 - 16:42

non maltrattaela poverina è da compatire non è che tutti hanno un QI nella media o superiore... e lo dico da donna così non possono dire che è un commento sessista...

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mer, 03/06/2020 - 16:55

ecco cos'è l'intelligenza della sinistra! neanche sapevano che il libro di hitler non era la bibbia ma il mein kampf.... :-) ridicoli!

lorenzovan

Mer, 03/06/2020 - 17:32

tomari..ma lo sai che l'ho pensato anch'io ??? per una volta eravamo sulla stessa linea di pensiero...lololol

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mer, 03/06/2020 - 17:41

Fare politica significa cercare il bene comune annunziato innanzitutto dalle Sacre Scritture, a cui si ispira il Presidente Trump, ma anche Matteo Salvini nel suo piccolo. Invece la Rula sta con questi qua, per far fuori quelli là. Ma anche se lei la chiama pomposamente "politica" e soltanto CATTIVERIA. Altro che buonismo...

ROUTE66

Mer, 03/06/2020 - 17:42

Qualcuno informi questa campionessa di banalità che nella città dove è accaduto il MISFATTO era ed è gestita da un sindaco DEMOCRATICO. E perchè lo SAPPIA,la polizia della citta dipende dal SINDACO (in questo caso DEMOCRATICO)NON DIPENDE NEL MODO PIù ASSOLUTO NE DAL GOVERNATORE NE TANTOMENO DAL PRESIDENTE. Perciò non solo ha sbagliato obbiettivo,ma SCENTEMENTE MENTE SAPENDO DI MENTIRE

Ritratto di serramana1964

serramana1964

Mer, 03/06/2020 - 17:44

....in cerca di visibilità....un’oca mediocre

ItalianYankee

Mer, 03/06/2020 - 17:46

(Non) Sono scioccato

Savoiardo

Mer, 03/06/2020 - 17:49

Di sinistra: al cavialle e per il denaro.

Ritratto di Spiderman59

Spiderman59

Mer, 03/06/2020 - 17:51

Che personaggetto, le volte che fa capolino attraverso qualche emittente televisiva, cambio seduta stante canale, udire i famosi, ripetitivi, predicozzi ipocriti, tali da tipica sinistra, indottrinata ed oltremodo bene inquadrata in un determinato contesto politico "scorretto" offenderebbe irreparabilmente i miei padiglioni auricolar

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Mer, 03/06/2020 - 17:52

Facciamo parlare il capo della polizia di Huson invece della signora Rula Jebreal...Il coraggio del capo della polizia di Houston: “Trump se non hai nulla da dire tieni la bocca chiusa" "Se non hai qualcosa da dire, come Forrest Gump, allora non dirla". Così Art Acevedo, capo della polizia di Houston, risponde al presidente Usa Donald Trump che aveva chiesto ai governatori di "dominare" i manifestanti. "Parlo a nome dei capi della polizia di questo paese - ha detto il poliziotto intervistato dalla Cnn - Per piacere se non hai qualcosa di costruttivo da dire tieni la bocca chiusa perché stai mettendo uomini e donne ventenni a rischio".

ROUTE66

Mer, 03/06/2020 - 18:17

DemetraAtenaAnerona: Brava faccia parlare non il capo della polizia di Huston,MA IL SINDACO (RESPONSABILE)DELLA CITTà dove è accaduto il fatto. LUI DEMOCRATICO E RESPONSABILE DELLA POLIZIA DEL POSTO. Non altri LUI come sindaco RESPONSABILE,ma siccome DEMOCRATICO neanche un BELATO. Grande la democrazia che attacca TRUMP,per mascherare il fallimento del RUSSIAGATE

oracolodidelfo

Mer, 03/06/2020 - 18:22

Illustre Acevedo, se non hai qualcosa di costruttivo da fare, tieni a freno le mele marce che si annidano fra i tuoi poliziotti che hanno soffocato George Floyd (che non era limpidissimo: condanna a cinque anni per rapina aggravata da arma letale) e stanno mettendo uomini e donne a rischio......

Ritratto di bandog

bandog

Mer, 03/06/2020 - 18:34

Che altro potevate aspettarvi da un simile personaggio???

steacanessa

Mer, 03/06/2020 - 18:53

Che ignobile individua.

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Gio, 04/06/2020 - 13:41

Il segretario alla difesa Mark Esper è costretto a dichiarare che i soldati non saranno impiegati per ristabilire «legge e ordine», come aveva proclamato il commander -in-chief Donald Trump. Il quale, forse consapevole che non potrà contare sui militari, torna ad aizzare i bianchi armati… L’arcivescovo cattolico della capitale federale gli va contro. E anche un ex-presidente (Bush), pure del suo partito. E un ex capo delle forze armate. Con tanti altri – politici, religiosi, militari, imprenditori, sportivi, artisti -, che esprimono inquietudine e deplorazione verso Donald Trump per la folle gestione delle conseguenze dell’assassinio di George Floyd.... Del milione e 300.000 militari dell’esercito, il 43% è costituito da neri, latinos, più altre minoranze.