Seattle vieta le cannucce di plastica per salvaguardare l’ambiente

La guerra totale alla plastica conquista un’altra città americana. Seattle impone il divieto di usare cannucce di plastica anche nei ristoranti e nei caffè

Seattle vieta le cannucce di plastica per salvaguardare l’ambiente

Seattle si schiera con gli ambientalisti: vietata la commercializzazione, la vendita e l’utilizzo di posate e cannucce di plastica. Anche questa città americana prende parte alla battaglia totale contro la plastica. Seattle rappresenta un modello per le altre città degli Stati Uniti, che utilizzano quotidianamente questi prodotti derivanti dall’impiego di petrolio.

I difensori dell’ambiente di tutto il mondo esultano per questa vittoria e puntano a continuare questa sensibilizzazione per far riflettere i cittadini americani sulle conseguenze negative che ha la plastica nella nostra quotidianità. E’, infatti, recente la diffusione della notizia che il 90% delle bottiglie d’acqua che beviamo sia contaminata da piccolissime fibre di microplastiche, secondo una ricerca condotta dall'organizzazione giornalistica Orb Media in collaborazione con i laboratori di chimica della State University di New York, Fredonia.

Seattle è la più grande città americana ad aver imposto il divieto dell’uso della plastica, anche nei ristoranti e nei caffè, che dovranno adottare posate compostabili, pena 250 dollari di multa.

Anche da noi in Europa il fronte ambientalista e la guerra contro la plastica sono riusciti a influenzare con il tempo l’opinione pubblica. Tanto che la Commissione europea ha proposto di vietare la plastica monouso come forchette, coltelli, cucchiai, stoviglie e cannucce, ma ci vorranno diversi anni prima che questa proposta diventi legge e venga adottata dai paesi membri.

Un’altra battaglia in corso da anni riguarda il divieto delle borse di plastica. Attualmente, solo due stati americani (California e Hawaii) su cinquanta hanno vietato l’uso dei sacchetti di plastica. In Europa, invece, sul fronte sacchetti di plastica non è stata ancora approvata una legge che ne vieti l’utilizzo, ma è stata solamente introdotta una direttiva che impedisce la commercializzazione delle borse di plastica non degradabili.

Commenti