Sparatoria a Philadelphia: uomo ferisce sei poliziotti

Il criminale si è arreso solamente all'alba; liberati anche gli agenti che erano rimasti intrappolati nell'abitazione

Sparatoria a Philadelphia: uomo ferisce sei poliziotti

Un sospettato è stato arrestato dopo essersi barricato a lungo in una casa nel North Philadelphia in uno scontro a fuoco che ha lasciato feriti sei ufficiali di polizia. Le attività da parte degli agenti sono iniziate mercoledì alle 16.30 e sono terminate dopo uno stallo di molte ore. Due poliziotti e altri tre che erano rimasti intrappolati all'interno dell'edificio sono stati evacuati da una squadra SWAT poche ore prima della conclusione. Il ​​commissario Richard Ross Jr ha detto che probabilmente l'uomo non era a conoscenza della missione in questione.

Il criminale è stato scoperto nel corso di un'operazione contro un'organizzazione di narcotrafficanti; ha iniziato a sparare quando gli ufficiali hanno bussato alla sua porta, barricandosi in casa per tutta la notte. Si è arreso solamente all'alba: ora è in stato di arresto. Una fonte delle forze dell'ordine ha riferito che si trattava di un mandato statale. Sulla scena vi erano oltre 50 veicoli della polizia.

L'operazione a Philadelphia

I negoziatori avevano cercato di comunicare con il sospettato, che però non aveva alcuna intenzione di rispondere al cellulare; le autorità che provavano a convincerlo ad arrendersi stavano facendo passi in avanti. L'avvocato dell'uomo tramite una telefonata ha rassicurato il sospettato sul fatto che la polizia non gli avrebbe fatto del male.

Le ferite dei poliziotti erano piuttosto gravi ma tutti sono stati dimessi dall'ospedale. Alcuni ufficiali erano nella cucina della casa quando il criminale ha sparato: molti di loro sono dovuti fuggire attraverso finestre e porte.

Quattro donne sono state scortate fuori dall'edificio dai membri della SWAT, visibilmente turbate mentre piangevano - riporta il giornalista
Greg Argos. Una di loro ha dichiarato: "Ci hanno tenuti al sicuro tutto il tempo, tutto il tempo!".

Inoltre è stato chiesto agli elicotteri dei media di

liberare l'area e alle persone di non far volare i droni. Stando a quanto riferito dal vice segretario alla stampa della Casa Bianca Hogan Gidley, il presidente Donald Trump è stato informato sulla sparatoria.

Commenti
Disclaimer
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
ilGiornale.it Logo Ricarica