Mondo

Stati Uniti, il New Hampshire vieta la pena di morte

È stata vietata la pena capitale nel New Hampshire, è il 21esimo stato federale statunitense ad abolire la pena capitale. Il Senato ha votato contro il veto del governatore repubblicano

Stati Uniti, il New Hampshire vieta la pena di morte

Il Senato del New Hampshire (Stati Uniti) ha votato contro il veto posto dal governatore repubblicano Chris Sununu per la pena di morte. Il New Hampshire diventa quindi il 21esimo stato ad aver abolito la pena capitale. Si apprende dal New York Times che lo stato attualmente ha soltanto un detenuto nel "braccio della morte", sta scontando la pena per aver ucciso un poliziotto ed era stato condannato a morte tramite iniezione letale. Ora sarà costretto a scontare il carcere a vita.

In tutto all'interno del territorio degli Stati Uniti sono 30 gli stati in cui è ancora attiva la pena di morte. Nonostante all'interno della lista si trovino Pennsylvania, California e North Caroline le esecuzioni sono bloccate da anni. Nel New Hampshire non c'è stata un'esecuzione dal 1939. In tutto il territorio Usa sono 2.600 i condannati che sono in attesa del boia. In tutto gli stati federali che continuano e sono attivi nel giustiziare i propri detenuti sono quattro: Texas, Georgia, Florida e Alabama. Dopo che molte società che distribuiscono il "veleno letale" si stanno tirando indietro appoggiandosi al principio morale in alcuni parlamenti stanno prendendo piede proposte sempre nuove di eseguire la pena capitale: dal ripristino della sedia elettrica fino alla mascherina col gas di azoto o addirittura al plotone d'esecuzione.

Il sistema del veleno letale è stato adottato cercando di rendere "lieve" l'esecuzione del condannato essendo la sedia elettrica ritenuto un mezzo di uccisione barbaro. Già qualche anno fa si parlava di incostituzionalità della pena di morte negli Stati Uniti.

Commenti