Trump: "Nominerò giudici anti-aborto e favorevoli al possesso delle armi"

Pugno duro non solo contro l'immigrazione clandestina. Trump promette: "Io sono a favore della vita. I giudici saranno pro-vita"

Trump: "Nominerò giudici anti-aborto e favorevoli al possesso delle armi"

"Io sono a favore della vita. I giudici saranno pro-vita". Donald Trump non fa marcia indietro su nulla. E, nell'intervista 60 minutes alla Cbs, conferma anche che alla Corte suprema nominerà giudici pro-vita e anti-aborto, così come giudici che difendano il diritto a possedere armi, previsto dal secondo emendamento della Costituzione. Va così delineandosi l'impianto della sua presidenza improntata a realizzare le promesse fatte in campagna elettorale.

Adesso sappiamo che Trump mantiene le promesse. Non ha intenzione di arretrare di un solo punto. Tutto quello che ha promesso in campagna elettorale intende realizzarlo nei prossimi anni che siederà alla Casa Bianca. A partire dal contrasto all'immigrazione. Nella stessa intervista il presidente eletto degli Stati Uniti promette il pugno duro con i clandestini. "Quello che faremo - spiegato alla Cbs - è buttare fuori dal Paese o incarcerare le persone che sono criminali o hanno precedenti criminali, membri di gang, trafficanti di droga". Il provvedimento colpirà "due o tre milioni" di immigrati che risiedono clandestinamente negli Stati Uniti. Ma non sarà l'unica misura a essere incardinata appena si insedierà.

Trump intende mettere mano anche nella scelta dei giudici. "Quelli che sceglierò - assicura - saranno pro-vita e molto a favore del secondo emendamento". Ma, aggiunge nell'intervista a 60 minutes, "per quel che riguarda l'aborto se (la sentenza della Corte suprema a favore, ndr) venisse rovesciata, la questione tornerebbe agli Stati".

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento