Ucciso il numero 2 dell'Isis al confine tra Iraq e Siria

Ayad Hamed Al Jumail è stato eliminato dall'esercito iracheno. Lo fa sapere l'intelligence di Baghdad

Ucciso il numero 2 dell'Isis al confine tra Iraq e Siria

Ayad Hamed Al Jumail, numero 2 dell'Isis, è stato ucciso nella città irachena di Al Qaim, al confine tra Iraq e Siria. Lo riferisce l'intelligence irachena attraverso un comunicato. Il terrorista era noto con il soprannome di Abu Yahya e ricopriva il ruolo di responsabile della sicurezza. Nella scala gerarchica del terrore, Al Jumail si trovava subito dopo il leader del califfato, Abu Bakr al Baghdadi. Nella stessa operazione militare sarebbero stati uccisi anche Turki Jamal al Dulaimi, noto con il nome di Abu Hajar, e Salim Muzaffar al Ajm, soprannominato Abu Khattab, responsabile del settore amministrativo.

La fine dell'Isis?

L'offensiva su Mosul procede senza sosta. Secondo diverse fonti, Abu Bakr Al Baghdadi sarebbe in fuga e, molto probabilmente, starebbe cercando di raggiugere Raqqa. E proprio la "capitale" siriana dello Stato islamico, ormai circondata dai curdi, potrebbe diventare la tomba del Califfo. Per i jihadisti sembra essere arrivata l'ora X.

Commenti