Usa, sparatoria davanti a un minimarket: quattro morti, compreso il killer

Il responsabile della sparatoria, che ha colpito a morte anche un agente intervenuto per fermarlo, non è stato ancora identificato dalla polizia

Negli Stati Uniti si è di recente verificata una violenta sparatoria, con conseguente bilancio di vittime. La comunità coinvolta in tale fatto di cronaca è quella di Springfield, nel Missouri. L’improvvisa, e ancora poco chiara nelle sue motivazioni, follia omicida si è abbattuta sulla cittadina questo lunedì.

In base alla ricostruzione della vicenda messa a punto da Voice of America, tutto sarebbe cominciato con una vettura andatasi a schiantare contro la facciata di un minimarket della località del Midwest americano. Dopo avere lanciato la proprio auto contro il lato anteriore dell’esercizio commerciale, il guidatore ha aperto il fuoco contro la folla lì presente e contro gli altri automobilisti.

La polizia, prosegue l’emittente, sarebbe stata subito avvertita del fatto che vi era uno sconosciuto intento a bersagliare di proiettili inermi cittadini, mandando tempestivamente una pattuglia di pronto intervento sul luogo in cui si stava consumando la sparatoria.

Tuttavia, il folle, alla vista degli agenti arrivati nei pressi del minimarket, non si sarebbe affatto intimorito, prendendo anzi a sparare anche contro gli uomini in divisa accorsi per neutralizzarlo.

Sotto i colpi esplosi da tale individuo sarebbe quindi caduto proprio uno degli agenti del commissariato di Springfield. Egli, nonostante un ricovero d’urgenza, è spirato in ospedale.

In totale, l’episodio di cronaca andato in scena davanti al minimarket ha causato la morte di tre innocenti, compreso appunto il poliziotto.

Il responsabile della sparatoria, riferisce il medesimo organo di informazione, si è infine tolto la vita, divenendo così il quarto morto della terribile giornata.

Gli inquirenti stanno adesso cercando di portare alla luce diversi elementi ancora sconosciuti del drammatico episodio. Gli organi investigativi, fa sapere Voice of America, stanno infatti lavorando per accertare, in primo luogo, l’identità dell’assassino e poi le motivazioni che lo hanno spinto a tingere di rosso sangue Springfield questo lunedì.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.