Il virus che spaventa il mondo: "Già passato dal maiale all'uomo"

Scoperta una nuova influenza potenzialmente pandemica. Il presidente delle società italiana ed europea di virologia, Giorgio Palù avverte: "È già passato all'uomo. Bisogna cercare subito un vaccino"

L'emergenza sanitaria causata dal Covid-19 non è ancora finita. Ma inizia già a farsi strada la paura per lo sviluppo di una nuova possibile pandemia. Un gruppo di ricercatori, infatti, ha identificato in Cina un nuovo virus influenzale "dal potere pandemico", che colpisce i maiali, ma che avrebbe già fatto il salto di specie, infettando l'uomo.

L'influenza suina che spaventa il mondo

Si tratta del G4EA H1N, un virus che unisce insieme un ceppo trovato in alcune specie di uccelli, quello H1N1, che ha causato l'influenza suina del 2009, e l'H1N1 nordamericano che ha i geni dell'influenza aviaria, umana e suina. Lo studio, pubblicato sulla rivista specializzata Proceedings of the National Academy of Sciences, ha individuato un virus g1 di tipo eurasiatico (Ea), con un recente genotipo 4 (G4), "che presenta la pandemia del 2009". I ricercatori hanno sottolineato che la nuova influenza "è predominante nelle popolazioni suine dal 2016".

"I maiali- si legge nello studio- sono ospiti intermedi per la generazione del virus dell'influenza pandemica" e, per questo, sono molto pericolosi. Il virologo Giorgio Palù, presidente delle società italiana ed europea di virologia, ha spiegato ad AdnKronos che, a differenza del pipistrello, il maiale "ha la grande capacità di riassortare i virus. Questi animali hanno caratteristiche peculiari perché hanno recettori dell'influenza sia per i virus aviari che per quelli umani. Rappresentano una sorta di 'provetta' in grado di ha la grande capacità di riassortare i virus". "Questi animali- ha aggiunto- hanno caratteristiche peculiari perché hanno recettori dell'influenza sia per i virus aviari che per quelli umani. Rappresentano una sorta di 'provetta' in grado di mescolare i virus dell'uomo e degli uccelli ", dando vita a un patogeno completamente diverso. La paura è che si possano creare "mix micidiali, potenzialmente pandemici".

È quello che è successo nel 2009, quando si è diffusa l'influenza suina, anche in quel caso un virus riassortante, partito da un maiale. "Da allora- ricorda Palù- si è deciso di attuare la sorveglianza, come sarebbe giusto fare, nel maiale proprio per le sue particolari caratteristiche. Purtroppo questa sorveglianza oggi è volontaria e non obbligatoria per tutti i Paesi".

"Il virus è già passato all'uomo"

Gli autori dello studio hanno attuato una sorveglianza sierologica su centinaia di lavoratori suini, che ha portato alla luce la presente del G4 EA H1N1 nell'uomo. Il 10,4% (35 persone su 338) dei lavoratori sono risultati positivi al nuovo virus e nei ragazzi tra i 18 e i 35 anni la percentuale si alzava al 20,5% (9 su 44). Questi dati dimostrano che la nuova influenza suina ha già fatto il salto di specie e può aggredire l'uomo.

Dalla ricerca sono emersi 5 elementi, che fanno di questo nuovo patogeno un potenziale pericolo da non sottovalutare. Il virus G4 EA H1N1, infatti, "riconosce il recettore umano, è in grado di infettare le cellule umane e infetta anche il furetto, modello di trasmissione all'uomo". È noto da tempo che i patogeni che colpiscono i furetti sono anche in grado di arrivare all'uomo. "I ricercatori- spiega ancora il virologo- hanno anche trovato che alcune persone che badavano all'allevamento dei maiali studiato hanno sviluppato anticorpi contro questo nuovo virus. Il che significa che è già passato all'uomo". Il quinto elemento importante del nuovo patogeno è che "gli anticorpi H1N1 del virus pandemico del 2009 non riconoscono questo nuovo virus. E quindi non sono in grado di neutralizzarlo".

La trasmissione da uomo a uomo

La paura, ora, è che G4 EA H1N1 possa arrivare anche a trasmettersi direttamente tra le persone. In questo caso, potrebbe dare origine a un focolaio che, potenzialmente, potrebbe poi diffondersi causando una pandemia. Lo studio, infatti, evidenzia che l'inclusione di G4 nei geni della pandemia H1N1 del 2009 "potrebbe promuovere l'adattamento del virus" che porta alla trasmissione da uomo a uomo, rischiando così di diffondersi nella popolazione umana. In realtà, la ricerca è stata definita da Robert Webster, un investigatore dell'influenza, un "gioco di ipotesi", intendendo che il virus potrebbe arrivare a trasmettersi da uomo a uomo, eventualità che non si è ancora verificata. Ma, precisa precisa Webster, "non sappiamo che si verificherà una pandemia fino a quando non accadrà".

Gli esperti ricordano che è rara la diffusione dei virus suini tra gli uomini: "La probabilità che questa particolare variante causi una pandemia è bassa", ha detto a Science Martha Nelson, biologa evoluzionista del Fogarty International Center del National Institutes of Health degli Stati Uniti che studia i virus dell'influenza suina negli Stati Uniti e la loro diffusione nell'uomo. Ma non è possibile escludere del tutto l'origine di una pandemia.

Il vaccino

La nuova influenza scoperta in Cina ha quindi "un potenziale pandemico". Questo vuol dire, come spiega Palù, che "se passasse in maniera massiva all'uomo, troverebbe un'umanità scoperta. Non abbiamo anticorpi contro questo virus". Per questo, "serve agire subito per trovare un vaccino o dei farmaci".

Lo studio realizzato dai ricercatori cinesi del laboratorio dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms), nell'ambito del programma di sorveglianza, dimostra l'importanza dei un'indagine virologica "condotta non solo sull'uomo, ma anche nell'animale e nell'ambiente che circonda questo animale". In questo modo, conclude Palù, "noi potremmo essere in grado di sviluppare già un vaccino per averlo disponibile nel caso il virus desse origine a una pandemia. Ma possiamo anche testare i farmaci già disponibili".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

pilandi

Mer, 01/07/2020 - 10:32

E' un bel problema! Prima colpiva solo i leghisti e quelli di FdI, ma adesso...

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Mer, 01/07/2020 - 10:39

Con questo ci mettiamo dentro uno scafandro ci mettiamo tutto attorno il cellophane,ci chiudiamo in una stanza isolata in attesa che tutti le specie virali facciano le brave e non siano più cattive verso la specie umana in attesa che il pensiero unico dominante si pronunci in merito!

cir

Mer, 01/07/2020 - 10:49

si vero . un vaccino di " quelli tosti " da inoculare con dosi formato famiglia a tutti quegli industrialotti del menga che fanno allevamento intensivo . Gli animali si ammalano fin dalla nascita a causa della ignoranza degli imprenditori , che non sono gli allevatori , ma produttori di carne.

jaguar

Mer, 01/07/2020 - 10:53

pilandi, De Luca parla di somari, tu parli di maiali, è questo il vostro concetto di avversario politico?

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mer, 01/07/2020 - 10:55

giùalnord 10:39...certo"Ormai le "mandrie di mucche(di razza varia..) con campanaccio al collo",sono state ben TERRORIZZATE a dovere(si veda tanta gente,per strade di campagna,ansimando in bicicletta con la "mascherina".....)!!...nessuno ormai ragiona più con la propria testa!Tutto ammassato nel bel "melt pot multiculturale"!Ora ci vogliono costringere ad indossare mascherine,per tutti gli anni a venire,con un virus che tira l'altro,continuare a tenere il "distanziamento sociale",etc.etc....L'umanità si estinguerà nel culto di questo TERRORE,implorando Bill Gates di darci il VACCINO "salvifico",con dentro i "quantum dots" per completare l'opera di "monitoraggio" e di controllo delle "mandrie"!

fabio_

Mer, 01/07/2020 - 10:55

Può sembrare una battuta sarcastica, ma è realistico pensare che , in futuro, andrà prevista quotidianamente, nelle scuole e nei posti di lavoro, la "pausa vaccinazione".

Jon

Mer, 01/07/2020 - 12:33

..Allora dobbiamo stare alla LARGA DAI NOSTRI GOVERNANTI..!!

cgf

Mer, 01/07/2020 - 12:54

Perché non proibire tutti quei allevamenti che non sono strutturati con veterinario interno?

Ritratto di bandog

bandog

Mer, 01/07/2020 - 13:01

...azzz.lo dicevo che i grullo pidioti sono i veri portatori del contagio!!!

Ritratto di bandog

bandog

Mer, 01/07/2020 - 13:04

jaguar Mer, 01/07/2020 - 10:53,entrambi hanno ragliato, dopo essersi guardati allo specchio!!!Buona giornata. XD

ziobeppe1951

Mer, 01/07/2020 - 14:33

pilandi.. voi siete immuni come i vostri amici che frequentano le fogne

SPADINO

Mer, 01/07/2020 - 14:35

TUTTE QUESTE CATASTROFI PARTONO SEMPRE DALLA CINA O DAI PAESI COMUNISTI O EX COMUNISTI (VEDI CERNOBIL) PERCHE' LA FILOSOFIA E' QUELLA DI NON PRENDERE IN NESSUNA CONSIDERAZIONE L'UOMO ED IL SUO BENESSERE E QUINDI 1 MILIONE IN PIU' O IN MENO AI GOVERNANTI CINESI NON GLIENE FREGA NIENTE PERCHE' IN CINA SONO 1,7 MILIARDI. L'ALTISSIMO INQUINAMENTO PER ESEMPIO FA PARTE DELLA STESSA FILOSOFIA CHE PORTA ANCHE A NUTRIRE GLI ANIMALI (CHE POI DIVENTERANNO NUTRIMENTO PER GLI UOMINI) CON LE PEGGIORI PORCATE. E' LOGICO CHE POI GLI ANIMALI SI AMMALANO FACENDO AMMALARE ANCHE GLI UOMINI. E ' TUTTO UN GIRO CHIUSO GOVERNATO DALLA CONSIDERAZIONE RIDOTTA A ZERO DELLA POPOLAZIONE UMANA.

baio57

Mer, 01/07/2020 - 15:57

@ pilandi E' allo studio una nuova apk denominata "scova il sinistrato",pare sia in grado di registrare la presenza di sinistrati mentali nell'arco di decine di metri , così da poter stare a debita distanza e non essere così contagiati .

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mer, 01/07/2020 - 16:15

Vietato mangiare carne di maiale, chissà chi lo vorrebbe.

caren

Mer, 01/07/2020 - 16:35

Zagovian, non solo, io vedo anche tanta gente da sola in macchina che usa la mascherina.

agosvac

Mer, 01/07/2020 - 18:04

Egregio caren(h.16,35), qualcuno diceva che l'idiozia umana è più grande della misericordia di DIO!!!

baio57

Mer, 01/07/2020 - 18:05

@ caren Pensa che ieri al bar uno si è dimenticato di togliere la mascherina e si è versato tutto il caffè addosso. Poi l'ho anche identificato, è un kompagno iscritto alla sezione Palmiro della mia città.

cir

Mer, 01/07/2020 - 18:23

andate avedere le porcherie che allevano in emilia e nella bassa lombarda...e Piemonte

investigator13

Mer, 01/07/2020 - 18:55

ma che ci credete? Se sarà pandemia non sarà naturale, come non è stata naturale la pandemia del Covid19. Le pandemie sono programmate da criminali e sono un attacco all'umanità intera.

investigator13

Mer, 01/07/2020 - 19:37

cir@ porcherie a parte però non mi pare che ci sia stata finora la pamdemia suina in Italia. Tutta sta grancassa per la prossima pandemia e sarà quella suina, sa tanto di programmazione, altro vaccino, altri milioni da spillare agli Stati. Adesso la gallina dalle uova d'oro si chiama pandemia. vaccino….

ciliegio

Mer, 01/07/2020 - 19:58

Essendo un docente universitario di patologia degli animali domestici posso garantirvi che questo virus è noto da oltre 8 anni ed è perfettamente controllato. La novità sta solo in una ulteriore pubblicazione in materia, ma di pubblicazioni su questo H1N1 ne esistono decine (forse anche un centinaio) pubblicate prima dell'emergenza e per questo ovviamente totalmente ignorate dai giornali.