"Vorrei cavalcare un unicorno". Esaudito il sogno di un bimbo con il cancro

Un bambino di soli 5 anni, colpito da un raro tumore al cervelletto, sogna di cavalcare un unicorno. La mamma di un compagno di classe realizza il suo desiderio

"Vorrei cavalcare un unicorno". Non c'era altro che desiderasse il piccolo Wyatt Haas, un bambino del Montana, di soli cinque anni, colpito da un raro tumore al cervelletto. E il suo desiderio è stato ben presto esaurito.

Due occhioni castani che sognano in grande e un sorriso timido, appena accennato, mentre cavalca il suo coloratissimo unicorno. È l'immagine di un tenero guerriero che, nonostante sia tenuto sotto scacco dalla terribile malattia, crede ancora che i cavalli abbiano delle grosse ali per volare e una criniera arcobaleno. Una storia da spezzare il fiato.

Il calvario del dolcissimo Wyatt è cominciato con un terribile mal di testa. Così, per una dolenza apparentemente banale, i coniugi Haas hanno scoperto che il figlioletto di appena 5 anni era malato di cancro. La diagnosi è stata impietosa, di quelle impronosticabili: si trattava di un tumore maligno. Il piccolo era stato colpito da un midollo blastoma, una neoplasia che attecchisce al cervelletto e, soprattutto in età infantile, può irradiarsi con pericolose metastasi dal cervello al midollo spinale. E se il pericolo è in agguato, alla sofferenza non vi è di certo scampo.

"Negli ultimi mesi ha vissuto molti disagi – ha raccontato il padre Zach ai microfoni di Good Morning America - non sta ridendo, giocando... non riesce più a divertirsi. Spero solo che dopo l'intervento, ritornerà a essere sé stesso". Subito dopo la devastante scoperta, infatti, Wyatt è stato sottoposto ad un intervento chirurgico in cui gli è stata asportata una parte della massa tumorale. Tuttavia, per dirsi completamente guarito avrebbe dovuto sottoporsi ad una lunga sfilza di operazioni, in tempi ultra rapidi. Così, senza indugiare, i genitori si sono rivolti al St.Jude Children's Research Hospital, presidio ospedaliero di eccellenza pediatrica di Memphis, nel Tennesee. Ma se da un lato il trasferimento presso il polo specialistico, distante miglia dalla cittadina di Fellon, avrebbe segnato l'inizio della guarigione, dall'altro avrebbe comportato l'allontanamento del piccolo dai suoi affezionatissimi compagni di scuola. Per questo motivo, i suoi amici di scuola hanno pensato di salutarlo con un regalo davvero molto speciale.

La madre di una bambina, Jennifer Nielsen, sapeva quanto Wyatt desiderasse cavalcare un unicorno e, con un pizzico di ingegno, ha fatto in modo che il sogno diventasse realtà. Nei giorni precedenti alla partenza, la donna ha trasformato uno dei suoi cavalli bianchi in un coloratissimo unicorno – ha usato dei gessetti lavabili - , con tanto di spuntone sulla testa. "Era letteralmente eccitato – racconta il papà – Non credeva ai suoi occhi. Non potremmo essere più grati alla comunità in cui viviamo per aver realizzato questo desiderio".

Dopo la strabiliante sorpresa, il piccolo Wyatt è partito alla volta di Memphis per sottoporsi ad un altro intervento. E la strada, finalmente, sembrerebbe essere tutta in discesa adesso. "Questo è libero dal tumore – fa sapere la mamma con un post pubblicato sulla pagina dedicata al figlioletto "Wyatt's Journey"- Non dovrebbe tornare o, almeno, non dopo questo tipo di trattamento. Siamo stati abbastanza fortunati in tutta questa incredibile situazione e siamo grati per ogni risultato ottenuto".

La speranza è dunque ristabilita. E vola alta per il piccolo Wyatt. Un motivo in più per credere agli unicorni.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.