Monte Paschi aiuta le pmi a superare la crisi

La banca avvia sei nuove iniziative.
Previste agevolazioni e sconti per chi promuove il «made in Italy»

Il Monte dei Paschi ha promosso sei nuove iniziative anti-crisi per sostenere oltre 60.000 aziende, aiutandole a fronteggiare al meglio il difficile scenario economico. Una serie di misure concrete - articolate in agevolazioni, sconti e bonus - destinate a tutte le imprese italiane, con particolare riferimento alle aziende più virtuose e socialmente responsabili, come quelle attente alla politica di promozione del made in Italy e alla tutela della propria forza lavoro.
Il gruppo creditizio presieduto da Giuseppe Mussari vuole così aiutare le pmi italiane a contrastare le criticità provocate dalla crisi economica internazionale. Scenari particolarmente impegnativi come la riduzione degli organici dovuta alla diminuzione della produzione con effetto sui ricavi, il calo delle esportazioni e degli introiti dall'estero o il bisogno di nuova liquidità, temporanea e reversibile, dovuta ai cali di fatturato e del margine operativo lordo (in gergo tecnico ebitda). Ma anche il congelamento e la sospensione di investimenti essenziali per la crescita aziendale, la crisi di liquidità conseguente ai ritardi di pagamenti da parte della Pubblica Amministrazione e, infine, la sottocapitalizzazione con effetti su rating e merito creditizio. Per ciascuna di queste criticità Monte Paschi ha ipotizzato un intervento mirato, contenente una o più soluzioni concrete.

Commenti