Multe anti bivacco La prima vittima: un bimbo di 4 anni

Non è nemmeno riuscito a dare il primo morso al suo panino, quando per il piccolo, solo 4 anni, è scattata una multa di 50 euro. Invano la mamma ha chiesto di parlare al sindaco per spiegargli che il piccolo non aveva nemmeno iniziato a mangiare. Il capo di gabinetto ha suggerito alla donna di presentare ricorso. Il piccolo è la prima vittima del decreto antibivacco firmato nei giorni scorsi dal sindaco di Verona, Flavio Tosi. «Mi spiace per i genitori del bambino, sono loro ovviamente i multati e non il figlioletto, ma l’ordinanza che vieta di consumare cibi sulla scalinata di palazzo Barbieri e di altri monumenti cittadini è ampiamente pubblicizzata ed è sicuramente nota ai veronesi». Così il primo cittadino ha commentato la multa inflitta alla famiglia di Grezzana (Verona).

«Ho dato comunque disposizione al comando dalla polizia municipale - ha aggiunto - di verificare se sia stata corretta e non eccessiva l’applicazione della sanzione ai genitori. Ricordo che in ogni caso, come già detto loro questa mattina dal capo della mia segreteria, possono presentare ricorso alla polizia municipale».

Commenti
Disclaimer
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Accedi
ilGiornale.it Logo Ricarica