Naomi, spegne 40 candeline con i diamanti insanguinati

Naomi compie i suoi primi quarant'anni. Moltissimi gli auguri dal mondo dello spettacolo, ma arriva anche una convocazione dal tribunale dell'Aja per dei diamanti ricevuti da Charles Taylor, ex presidente della Liberia

Naomi, spegne 40 candeline  
con i diamanti insanguinati

Oggi compie i suoi faticosissimi, primi quarant’anni. E li compie come ha sempre vissuto. Con gli auguri del mondo dello spettacolo da una parte, con una convocazione davanti al tribunale de L’Aja dall’altra.
Questioni di diamanti e di sangue, secondo gli inquirenti. E di quella pietra che la Venere Nera avrebbe ricevuto in dono dall’amico Charles Taylor, l’ex presidente della Liberia. Ma lei nega: «Non mi ha mai regalato nulla». Ma questa è l’ennesima, quindi non è «niente». Il problema è che Naomi, arrivata a quarant’anni, non ha mai saputo vivere nella sua vita vera. Star delle passerelle, fidanzata dei famosi, amica dei potenti, ossessione dei fotografi, fissazione dei blogger, tormentone delle tv, cantante, attrice... le rare volte che Naomi è stata lasciata da sola, nella sua vita giù dai tacchi degli artifici, se l’è sempre cavata malissimo.

Aggressioni, denunce, «servizi sociali», storie sentimentali colate e picco e portate avanti a colpi di liti e stranezze, colleghe indignate, collaboratori percossi, occasioni mancate, lacrime calde, ire bollenti, cellulari gettati, portaceneri lanciati. Ieri, all’alba degli «anta» si auto-augurava un marito come regalo di compleanno. Che è davvero l’unica formula con cui potrebbe trovarne uno: solo se comprato da qualcuno e speditole a casa. Curioso per una delle cinquanta donne più belle dell’universo.

Inevitabile per Naomi. Una che non riesce ad andare d’accordo nemmeno con la madre Valerie, una ballerina di origini giamaicane che l’ha messa al mondo come la vediamo e che si è sempre rifiutata di svelarle l’identità del padre. Naomi, una che riesce a far perdere le staffe a milionari abituati qualsiasi stranezza, una che riesce a farsi denunciare dalla sua cameriera. Una che non trova pace, nemmeno con la vita che le corre dietro (oggi sono quaranta e li festeggia a Cannes...). E insomma, se non è in mezzo al casino, Naomi fa irrimediabilmente casino. I red carpet, il Billionaire, il Festival del cinema francese, le passerelle di Milano, Parigi, New York, gli scatti di Richard Avedon e poi gli occhialoni, gli stivaloni, le ore registrate dal sindaco di New York a ripulire le aiuole invase dagli infestanti, a liberare la Grande Mela dalla spazzatura. Oggi sono quaranta ed è stata convocata all’Aja per il diamante ricevuto in dono dal dittatore. Più che di trovare marito, le auguriamo di trovare se stessa.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti