Ambulanza investe il poliziotto, poi scappa: non aveva l'assicurazione

Ambulanza non presta soccorso, non si ferma all'alt di polizia e scappa investendo un agente: viaggiava senza documenti e assicurazione

Ambulanza investe il poliziotto, poi scappa: non aveva l'assicurazione

Ha dell'incredibile quanto accaduto a Napoli martedì 25 maggio nel quartiere Arenella, dove un'ambulanza ha investito un agente della polizia di Stato per evitare un controllo. Il mezzo ha tentato la fuga ma, dopo un breve inseguimento, è stato fermato dai poliziotti. Come accertato dal personale di polizia, alla base del comportamento sospetto dell'ambulanza c'era la mancanza di assicurazione e di carta di circolazione. Il veicolo era in uso alla cooperativa Croce San Pio ed è stato sequestrato. All'autista del mezzo è stata ritirata la patente. L'uomo è stato anche denunciato e sanzionato.

La volante della polizia si trovava a breve distanza dall'ospedale Cardarelli di Napoli, lungo la strada che lo collega al Policlinico. Dopo aver notato una vettura fuori uso con a bordo un'anziana signora che non riusciva a ripartire,i poliziotti si sono fermati per prestare soccorso. Poco dopo è sopraggiunta l'ambulanza e, a quel punto, i poliziotti hanno cercato di fermarla per prestare eventuale soccorso alla signora ma il mezzo ha tirato dritto investendo un poliziotto e, nonostante gli fosse stato intimato l'alt, ha tentato la fuga cercando di dileguarsi.

Immediato l'inseguimento da parte degli uomini della Polizia di Stato, che sono riusciti a raggiungere e fermare il mezzo poco dopo. Appurato che non vi fosse nessuna chiamata di emergenza alla quale l'ambulanza era stata chiamata a rispondere, gli agenti hanno effettuato i controlli sul mezzo. Dalla verifica dei documenti è emerso che l'ambulanza, facente parte del parco auto della cooperativa Croce San Pio, stava viaggiando senza l'assicurazione RCA e senza la carta di circolazione. Immancabile a quel punto il sequestro del mezzo da parte della Polizia di Stato, che dovrà effettuare ulteriori accertamenti. Si tratta del secondo mezzo di soccorso che viene fermato in pochi giorni dalle forze dell'ordine. All'inizio di maggio, infatti, la Polizia municipale di Napoli ha fermato un'ambulanza non autorizzata nei pressi dell'ospedale del Mare, già sottoposta a precedente fermo amministrativo.

L'autista, identificato in un 52enne napoletano, dovrà invece rispondere di resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali e anche omissione di soccorso. Inoltre, gli agenti gli hanno elevato due contravvenzioni per infrazioni al codice della strada. Oltre che viaggiare senza documenti, infatti, l'uomo procedeva a una velocità non adeguata. Nessuna grave conseguenza per il poliziotto fortunatamente. Trasportato in ospedale dopo l'investimento, l'uomo è stato dimesso dopo i controlli di rito con una prognosi di due giorni per i traumi al piede.

Commenti

Grazie per il tuo commento