Atti osceni in treno davanti all'hostess: multato per 10mila euro

Il molestatore a bordo di un treno si è abbassato i pantaloni e ha mostrato i genitali. Rintracciato dagli agenti della Polfer, gli è stata inflitta una multa di 10mila euro

Ha iniziato a battere insistentemente i pugni contro il finestrino di un convoglio regionale fermo nella stazione centrale di Napoli. Fuori c’era una hostess. Attendeva i viaggiatori all’esterno del treno in partenza. Quando ha sentito battere contro i vetri si è voltata e davanti ai suoi occhi si è trovata un uomo a bordo che, con i pantaloni abbassati, le mostrava i genitali. Per attirare la sua attenzione il molestatore continuava a colpire ripetutamente il finestrino.

La malcapitata ha allertato una pattuglia della Polfer che era in servizio. Grazie alla descrizione fornita dalla donna, i poliziotti sono riusciti a individuare l’uomo. Era appena sceso dal treno quando lo hanno bloccato. Si tratta di un pregiudicato trentottenne residente nel Salernitano, a cui è stato contestato l’illecito amministrativo degli atti osceni e inflitta una multa di 10mila euro. Dagli accertamenti eseguiti sul suo conto è emerso che aveva precedenti specifici e di polizia.

L’intervento degli agenti della Polfer rientra tra le attività eseguite negli ultimi giorni nelle principali stazioni della Campania. Sono 239 le pattuglie del Compartimento di Polizia ferroviaria per la Campania che, dotate di palmari di ultima generazione, hanno identificato 3443 persone, di cui 659 positive all’archivio informatizzato delle forze di polizia, hanno denunciato 5 persone, elevato 16 contravvenzione e arrestato per spaccio due soggetti nella stazione di Acerra (Napoli).

Segui già la pagina di Napoli de ilGiornale.it?

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.