Chiude per tre giorni una rampa della Tangenziale: disagi per gli automobilisti

La causa dello stop alla circolazione delle vetture è l’inizio dei lavori di rifacimento del manto stradale, con la sistemazione dei sottoservizi per realizzare un raccordo

Chiude per tre giorni una rampa della Tangenziale: disagi per gli automobilisti

Rimarrà chiusa per tre giorni l’arteria di accesso a via Campana della Tangenziale di Napoli, nella zona di Pozzuoli. La causa dello stop alla circolazione delle vetture è l’inizio dei lavori di rifacimento del manto stradale, con la sistemazione dei sottoservizi per realizzare il raccordo tra la Tangenziale e il porto di Pozzuoli. La chiusura parte stasera alle ore 22 e proseguirà fino a giovedì 20 febbraio alle ore 20.

Si è cerato di evitare ripercussioni nel fine settimana, quando il traffico è più caotico, ma per gli automobilisti saranno giorni difficili, anche perché contemporaneamente sarà interrotta la circolazione stradale anche in via Fascione, nel tratto tra la rotonda di via Campana e lo svincolo con la variante Solfatara-Arco Felice. Il traffico in ingresso alla Tangenziale sarà deviato verso Arco Felice o su Agnano, mentre gli automobilisti diretti a via Fascione saranno deviati su via Campana oppure su via Campi Flegrei e viale Europa Unita.

Non sono previste chiusure, invece, per la rampa di uscita della Tangenziale di via Campana, che sarà utilizzabile anche nel corso dei lavori. La nuova strada che verrà realizzata oltre a rappresentare una via di fuga in caso di calamità naturali, con un collegamento più agevole verso la Tangenziale e quindi le autostrade, rappresenta anche un nuovo punto di accesso verso il centro storico di Pozzuoli e l'area portuale; è stato realizzato anche in un'ottica di incremento turistico.

La Tangenziale di Napoli, ufficialmente denominata autostrada A56, costituisce l'asse di attraversamento urbano principale della città. Al termine dall'Autostrada A1, subito dopo l'uscita Casoria (denominata Casoria - Avellino in un senso di marcia e Casoria - Afragola nell'altro), parte il suo tracciato, da Capodichino attraversa la città da oriente a occidente sino a raggiungere l'area flegrea di Pozzuoli.

La Tangenziale è costituita da tre corsie per senso di marcia e termina a Capodichino, dove si immette sulla autostrada del Sole. Le opere ingegneristiche più evidenti sono il viadotto Capodichino (1360 metri e altezza massima 60 metri), il viadotto Arena Sant'Antonio (812 metri), il viadotto Fontanelle (230 metri) e le gallerie Vomero (1035 metri) e Capodimonte (1060 metri).

È l'unico asse urbano interamente a pedaggio, a forfait, indipendente quindi dalla distanza percorsa, di 1 euro (alla sua apertura, nel 1972, era di 300 lire) e si paga sempre in uscita (le tangenziali di Milano e Torino si pagano solo per l'attraversamento, solo in alcuni punti).

Segui già la pagina di Napoli de ilGiornale.it?

Commenti