Il Comune di Napoli: ok al posticipo del pagamento di imposte e tributi

Nella delibera approvata dalla giunta comunale di Napoli per l’emergenza coronavirus previste novità anche su Ztl e soste nelle strisce blu

Differimento e sospensione di fitti, imposte e tributi per cittadini e attività commerciali e produttive, chiusura degli asili nido e delle scuole comunali di Napoli, per le quali si era già disposta la sospensione delle attività didattiche in seguito al decreto del governo, autorizzazione all'accesso alle Ztl e alla sosta libera e gratuita nelle strisce blu nei settori per residenti e in quelle a rotazione a favore di medici, infermieri, psicologi e farmacisti, oltre che di giornalisti "in qualità di operatori dell'informazione".

Sono questi alcuni punti inseriti nella delibera approvata poco dopo la mezzanotte dalla giunta comunale di Napoli, presieduta dal sindaco Luigi de Magistris, con oggetto l’adozione di "misure eccezionali volte a contrastare la diffusione del contagio da Covid-19, al mantenimento dei servizi essenziali per la cittadinanza, alla semplificazione del rapporto con i cittadini/utenti ed all'agevolazione finanziaria per le attività produttive".

Per le attività produttive si differisce il pagamento della rata annuale del Cosap, il Canone per l'occupazione del Suolo e delle Aree Pubbliche, al 30 giugno, 30 settembre e 31 dicembre. Rinviato anche il pagamento della prima rata della Tari al 16 giugno. Per i fitti ad uso non abitativo di proprietà comunale si dispone l'esenzione dal canone per il periodo di chiusura disposto dal Dpcm. Per le attività che, invece, possono restare aperte è previsto il differimento della scadenza di pagamento di tre mesi senza aggravio di mora e interessi. Questa disposizione vale anche per gli inquilini di alloggi di proprietà del Comune. Nella delibera si stabilisce anche l'esenzione del pagamento per i mercati fissi e la modifica dei termini per il versamento della tassa di soggiorno.

Nel documento approvato dalla giunta comunale di Napoli è previsto che la quota contributiva relativa ai nidi dell'infanzia comunali, per i quali si era già precedentemente disposta la sospensione delle attività didattiche, non verrà addebitata per il periodo di chiusura per emergenza straordinaria. Le famiglie che hanno già effettuato il pagamento per il mese di marzo non perderanno i soldi versati ma li recupereranno sul primo mese successivo alla riapertura. Per la contribuzione del servizio di refezione scolastica si è disposto il differimento al prossimo 15 maggio dei pagamenti relativi ai pasti forniti nei mesi di gennaio e febbraio scorsi.

Novità anche per le Ztl cittadine ele aree di sosta. Nella delibera, infatti, è prevista l’autorizzazione all’accesso alle zone a traffico limitato e la sosta libera e gratuita nelle cosiddette strisce blu nei settori per residenti e in quelle a rotazione, in tutta Napoli, a favore di sanitari, giornalisti, amministratori pubblici, forze dell'ordine, operatori sociali riconosciuti dal Comune, dipendenti e impiegati nei servizi essenziali, soggetti impiegati nelle attività connesse all'emergenza, dipendenti comunali, lavoratori socialmente utili e dei volontari impegnati nelle attività di distribuzione pasti e beni di prima necessità ai senza fissa dimora e agli indigenti. Per l'attivazione di queste misure, è necessario comunicare i numeri di targa dei veicoli agli uffici preposti. Per l'accesso alle Ztl, si dovrà contattare l'ufficio permessi temporanei aall’indirizzo mail: permessitemporanei.ztl@comune.napoli.it. Per i permessi sulle aree di sosta a pagamento senza custodia (le strisce blu), al seguente alla mail dell'Anm Spa: infoautorizzazioni@anm.it.

È stata anche posticipata al 30 giugno 2020 la scadenza dei permessi di sosta dei residenti nelle strisce blu. I contrassegni, sia permanenti che temporanei per i disabili, in scadenza dalla data di entrata in vigore del provvedimento e fino al 30 aprile 2020, per un periodo di 4 mesi decorrenti dalla scadenza di ciascun titolo. La delibera dispone che la richiesta di rinnovo e di accesso alle Ztl e alle aree pedonali potrà essere inoltrata anche telematicamente all’indirizzo mail: permessitemporanei.ztl@comune.napoli.it;

Nel videomessaggio, il sindaco Luigi De Magistris ha anche spiegato che esistono altre disposizioni riguardanti le procedure d'urgenza per acquisire materiale per sanificare le strade, il rafforzamento del lavoro agile e lavoro da casa, le direttive di messa in sicurezza dei lavoratori e tolleranza zero per chi si rifiuta di svolgere servizi di prima necessità.

Segui già la pagina di Napoli de ilGiornale.it?

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.