De Luca: "Non aspettatevi Brad Pitt, il candidato sono io"

Il governatore della Campania convinto della candidatura si aspetta una campagna elettorale piena di colpi bassi: "Aspettiamoci di tutto"

De Luca: "Non aspettatevi Brad Pitt, il candidato sono io"

Vincenzo De Luca non teme nessuno e rilancia: “Non aspettatevi Brad Pitt, il candidato sarò io”. Il governatore uscente della Regione Campania lo ha detto nella mattinata di ieri durante l’intervista rilasciata a Radio Crc. Ma De Luca non si fa illusioni e afferma, senza mezzi termini, che la prossima campagna elettorale sarà durissima e “sporca”.

Vincenzo De Luca ritiene che il Partito democratico, presto o (più probabilmente, secondo lui) tardi, convergerà sulla sua conferma. Il presidente ha detto: “Il Pd è un diesel perché in genere arriva tardi agli appuntamenti, mettiamola così. Bisogna avere pazienza ma poi si arriva al risultato”. Le tante indiscrezioni che in queste ore piovono nel campo del centrosinistra, non preoccupano il governatore che ha spiegato: “Lo dico per gli ascoltatori: se vi aspettate un candidato alle Regionali come Brad Pitt rimarrete delusi, dovrete accontentarvi di De Luca”. Poi riferendosi a lui stesso afferma: “Dal punto di vista estetico non è granché ma vi garantisco che dal punto di vista della concretezza e della operatività sia un candidato rispettabile”. Poco prima, però, l’ex sindaco di Salerno aveva parlato del clima pre-elettorale in Campania che, secondo il governatore, è già rovente. De Luca è convinto che la campagna elettorale sarà lunga e durissima. Senza esclusione di colpi, specialmente quelli bassi. E ha spiegato: “Abbiamo subito nei giorni scorsi un’operazione di hackeraggio. Hanno bloccato il sito della Regione Campania. Ci avviciniamo alla scadenza elettorale ormai dobbiamo aspettarci di tutto. Anche perché sul sito noi mettiamo le cose reali”. Quindi, spiegando le ragioni che secondo lui sarebbero alla base dell’attacco subito, ha aggiunto: “Perché un conto sono le chiacchiere, la propaganda, i tweet, le scemenze un altro conto è verificare quotidianamente le cose concrete che stiamo facendo. Ebbene questa informazione sulle cose concrete che stiamo facendo dà fastidio, quindi hanno cercato di oscurare il nostro sito”. Non un passo indietro per Vincenzo De Luca: “Abbiamo fatto una denuncia alla polizia postale ma voglio già informare gli ascoltatori che nei prossimi mesi dobbiamo aspettarci di tutto: dalle intimidazioni fisiche a queste operazioni sporche di hackeraggio sui siti istiuzionale della Regione. Ma andremo avanti comunque”.

Ma le parole di ieri di De Luca non hanno convinto il sindaco di Napoli Luigi De Magistris. Che, intervenuto questa mattina ai microfoni della stessa radio, ha spiegato che pur ritenendo legittima la volontà di De Luca di ricandidarsi, lo considera non soltanto perdente ma lo vede come un ostacolo a un’ampia coalizione di centrosinistra che possa essere da argine all’avanzare del centrodestra e della Lega di Salvini.

Segui già la pagina di Napoli de ilGiornale.it?