Napoli

Droga caffè di un anziano e lo rapina: orrore sul lungomare

La vittima ha avuto un malore e ora è ricoverato all'ospedale Cardarelli. Il malvivente che ha usato la droga per portare a segno il colpo è stato ripreso in alcune foto scattate casualmente da un passante

Facebook Francesco Emilio Borrelli
Facebook Francesco Emilio Borrelli

Mette droga nel caffè e deruba dei suoi anelli d’oro un 80enne. Il tutto su uno dei lungomare più famosi del mondo, quello di Napoli. Nella città partenopea, che negli ultimi tempi spesso è stata teatro di violenze e sparatorie anche in pieno centro, capita che un malvivente agisca alla luce del sole in un luogo che in queste calde giornate di fine estate è preso d’assalto dai cittadini e dai turisti alla ricerca di refrigerio.

La sconcertante vicenda è avvenuta alla Rotonda Diaz. La vittima, un anziano di quasi 80 anni, si trovava sulla spiaggia per prendere il sole. In base al racconto fornito dal nipote al consigliere regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli, che ha subito reso pubblico quanto accaduto con un messaggio sui social, la vittima è stata improvvisamente avvicinata da un uomo molto più giovane, forse sulla cinquantina, che ha iniziato a parlare con il probabile scopo di attaccare bottone.

Non solo parole ma anche con un gesto che a Napoli è particolarmente apprezzato: lo sconosciuto, infatti, ha offerto all’anziano un caffè. Un gesto di cortesia, o almeno così è sembrato in un primo momento. E invece quell’atto nascondeva ben altro. Nella bevanda lo sconosciuto aveva messo infatti della droga.

"Mio nonno ha così perso i sensi quell’uomo ne ha approfittato per sfilargli i 4 anelli d’oro che portava", ha raccontato il nipote della vittima. Un’azione compiuta con una naturalezza sconvolgente. Eppure il malvivente ha sbagliato i propri calcoli. Lo sconosciuto è stato ripreso casualmente in alcune foto scattate da un passante intento a riprendere il panorama. Passante che, appreso quanto successo, ha denunciato alla polizia quello che ha visto. "Il ladro è quella con la camicia e lo zaino", ha spiegato ancora il nipote del pensionato.

"Chiediamo alle forze dell’ordine di rintracciare al più presto quell’individuo che per rubare dell’oro rischia di ammazzare o comunque di causare un malore alle sue vittime", hanno affermato Borrelli e il conduttore radiofonico de la "Radiazza" Gianni Simioli –. Purtroppo la vicenda ha avuto un seguito. L’esponente politico ha annunciato di aver saputo dai familiari dell’uomo drogato e derubato che l’anziano è ricoverato al Cardarelli.

"Gli auguriamo di rimettersi molto presto", hanno commentato Borrelli e Simioli aggiungendo che "ormai si ruba e si delinque ad ogni ora del giorno anche davanti a testimoni, questa la dice lunga sulla nostra situazione giudiziaria. Troppi crimini restano impuniti. È tempo di cambiare registro".

Commenti