Esce con i fratelli, ma viene aggredito e malmenato da una baby gang

La vittima ha cercato di difendersi, ma è stata violentemente assalita dalla banda, composta da ragazzini più o meno della sua età

Le botte ricevute in più parti del corpo gli hanno procurato un trauma cranico e diverse contusioni. Ha rischiato di finire in tragedia la passeggiata di un giovane ragazzo napoletano, che è stato pestato da una baby gang in un centro commerciale di Napoli.

La vittima dell’aggressione era andato a mangiare una pizza con i due fratelli più piccoli di 9 e 13 anni. A denunciare l’episodio è il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli. “Ci è stata segnalata dai genitori l’aggressione subita da un ragazzo – ha raccontato l’esponente politico – che si era recato a mangiare una pizza con i fratellini più piccoli. Il giovane è stato avvicinato da una baby gang, che ha iniziato a minacciarlo. Prima gli hanno detto 'di dove sei? Vuoi morire?', poi quando ha provato a divincolarsi lo hanno colpito con uno schiaffo alla nuca. La vittima ha cercato di difendersi, ma è stata violentemente aggredita a schiaffi e calci dalla baby gang, composta da ragazzini più o meno della sua età. Solo l’intervento di alcuni giovani, che hanno diviso la vittima dagli aggressori, ha evitato il peggio”.

Segui già la pagina di Napoli de ilGiornale.it?