Ferma Ferrari sul posto dei disabili e insulta consigliere regionale

L’esponente politico napoletano Borrelli denuncia l’episodio incivile sui social e, in risposta, il proprietario della macchina di lusso minaccia di portalo in tribunale

Viene beccato mentre al volante della sua Ferrari è fermo in un posto riservato ai disabili. Il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli denuncia l’episodio incivile sui social e, in risposta, il proprietario della macchina di lusso, un imprenditore di Napoli titolare di una catena di ristoranti, lo insulta e minaccia di portalo in tribunale.

“L’imprenditore – dice Borrelli – era alla guida senza cintura, ha lanciato la cicca di sigaretta dal finestrino, si è ripreso con un telefonino e ha sostato sullo spazio riservato ai disabili. In pochi minuti è riuscito a sintetizzare perfettamente l’inciviltà che combattiamo. Sommando il turpiloquio, le minacce e le offese, che sono proseguiti anche attraverso dei messaggi ai miei profili social, direi che questo individuo non avrebbe potuto fare di peggio. Ci riserviamo di tutelarci in tutte le sedi”.

L’esponente politico va giù duro: “Questo tipo di mentalità – continua Borrelli – ci lascia basiti. Tale individuo, tra l’altro, si presenta come un imprenditore con circa duecento dipendenti regolarmente contrattualizzati, quasi come se volesse presentare tale dato come un lasciapassare per fare quello che gli pare. Gli facciamo notare che il rispetto delle regole è uno dei principi cardine in uno stato di diritto e non una magnanima concessione.

Purtroppo alcune persone si comportano come se vigesse la legge della giungla. Messi davanti ai loro atteggiamenti incivili e prevaricatori non trovano di meglio che offendere. Ci auguriamo che questo pessimo esempio non sia raccolto da nessuno e che anzi risulti da monito su come non comportarsi in un contesto civile”.

Commenti
Ritratto di pulicit

pulicit

Mar, 09/04/2019 - 12:26

Rispecchia l'Italia di questi tempi.Regards

roberto.morici

Mar, 09/04/2019 - 13:41

Certe volte il grado di civiltà risulta inversamente proporzionale all'esagerato tenore di vita che si è in grado di esibire.

Ritratto di franco_G.

franco_G.

Mar, 09/04/2019 - 14:02

Se era fermo la cintura non serviva, se era al volante quella non era "sosta" ma "fermata" perché poteva togliere subito la macchina. Quanto alla sigaretta, questa mi pare come il Corriere che con tante cose serie da seguire ha fatto un articolone sulla Raggi parcheggiata in divieto di sosta. Ma andate a spasso...

Darbula

Mar, 09/04/2019 - 14:12

Da multare per il parcheggio vietato e la cicca in strada. A seguire una verifica della Guardia di Finanza alle attività di questo "imprenditore". Poi aspettiamo il prossimo video.

Antonio43

Mar, 09/04/2019 - 18:36

franco G è il fratello piccolo dell'imprenditore strafottente.