Malato di Sla in ambulanza da Boscoreale a Viterbo per il matrimonio del figlio

L’uomo ha così potuto vedere avverato il suo sogno: assistere alla cerimonia. Il trasporto, commissionato dall’Asl Napoli 3 Sud, rappresenta un bel caso di buona sanità

Nei giorni scorso un’ambulanza di Campania Emergenza è partita da Boscoreale, piccolo centro in provincia di Napoli, alla volta di Poggio della Rota, una località di Bassano Romano, nel Viterbese. A bordo un ammalato di Sla che ha visto avverarsi il suo sogno: partecipare al matrimonio del figlio. Il trasporto, commissionato dall’Asl Napoli 3 Sud, rappresenta un bel caso di buona sanità, una testimonianza viva di come l’umanità sia alla base dell’assistenza ai malati.

È servito l’ausilio di un’intera equipe sanitaria con rianimatore e infermiere per permettere al padre di poter abbracciare il figlio nel giorno più importante della sua vita. Un’operazione non facile che ha richiesto la massima professionalità da parte dell’equipaggio dell’ambulanza. In un post apparso sulla pagina di Campania Emergenza l’autista ha commentato: “Oggi sono orgoglioso del nostro lavoro. Che non è solo cercare di assistere i pazienti e di farli viaggiare nel modo più sicuro e comodo possibile nonostante le loro patologie.

Assistere ad un abbraccio tra un padre e un figlio, che grazie a noi hanno potuto vivere uno di quei pochi momenti veramente importanti che ci riserva la vita come un matrimonio ed aver colto tutta quell'emozione nei loro sguardi, dà il vero senso del nostro lavoro”.

Qualche tempo fa, invece, fu polemica sui social per la scelta bizzarra di uno sposo di arrivare al suo matrimonio in chiesa a bordo di un’ambulanza. Commenti pesanti che bocciarono l’iniziativa.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.